Tommaso Napoli - 1 marzo 2011


Sicilia, nubifragio e frane nel Messinese. Il sindaco Buzzanca chiede lo stato di calamità

messinanubifragio

Nubifragio e frane nel Messinese. Il sindaco Buzzanca chiede lo stato di calamità

Un violento nubifragio si e’ abbattuto su Messina e provincia. A Giampilieri due abitazioni sono state evacuate a scopo precauzionale mentre a Galati, altra frazione della citta’ peloritana l’autista di un autobus ed anche una passeggera hanno dovuto abbandonare il mezzo a causa del fango e dei detriti staccatisi da un costone.

Una ventina di auto, inoltre, e’ stata spazzata via dalla furia dell’acqua che ha invaso una strada di una frazione collinare di Messina, Mili San Pietro dove sono stati anche inondati i piani bassi di diverse abitazioni. Il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, ha intanto annunciato che al governo regionale e a quello nazionale chiedera’ lo stato di calamita’ naturale. Il primo cittadino ha seguito l’evolversi della situazione e sottolineando come “i danni siano enormi e la situazione, comunque, e’ sotto controllo grazie al lento miglioramento delle condizioni meteo”.

Intanto l’Anas comunica in una nota che a causa del maltempo che ha colpito tutta Italia, ci sono state frane in Sicilia sulle statali 113dir, 114, 120 e 185, in provincia di Messina.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.