Tommaso Napoli - 28 aprile 2011


USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado

USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado

USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado.

USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado. Alabama. 28 aprile 2011. (cataniavera.it). USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado. Le vittime causate finora nel sud degli Stati Uniti da tornado e piogge torrenziali ammonterebbero a quasi 280 di cui 184 solo nello stato dell’Alabama, dove centinaia di migliaia di persone sono rimaste anche senza elettricità: 269.000 solo a Birmingham, una tra le città colpite dello Stato. Le tempeste hanno colpito una dozzina di stati, e per i meteorologi hanno avuto il bilancio più grave in vite umane da 40 anni a questa parte. Oggi in una conferenza stampa il governatore dell’Alabama Robert Bentley ha affermato: “Ci aspettiamo che il numero dei morti aumenti. Lo stato ha subito una massiccia distruzione di proprietà”.

Il presidente Obama la scorsa notte ha annunciato di aver accettato la richiesta del governatore dell’Alabama Bentley che prevedeva di inviare aiuti federali per le operazioni di emergenza, compresa quella di ricerca e salvataggio nelle zone più colpite. Ecco cosa dichiara il Presidente USA: “Mentre non possiamo conoscere la portata dei danni per alcuni giorni, continueremo a monitorare queste gravi tempeste che stanno attraversando il Paese, pronti ad aiutare la popolazione dell’Alabama e gli altri cittadini colpiti”.

l servizio meteorologico nazionale ha lanciato un’allerta per tempeste e tornado dalla Louisiana a New York. La zona maggiormente colpita in Alabama è quella di Tuscaloosa, cittadina di 83 mila abitanti e sede dell’università dello Stato.

USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado. Guarda il video:

La centrale nucleare di Browns Ferry resterà probabilmente chiusa per giorni o settimane, in attesa che vengano riparate le linee di trasmissione elettrica.

USA tornado: più di 270 le vittime causate dal tornado.

Per Cataniavera, Tommaso Napoli

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.