Annamaria Balistrieri - 10 giugno 2011


Batterio Killer: i germogli di fagioli potrebbero essere la causa

Batterio Killer: i germogli di fagioli potrebbero essere la causa

Batterio Killer: i germogli di fagioli potrebbero essere la causa

CATANIA, 10 giugno 2011 – Non c’è ancora la certezza assoluta su quale sia l’alimento che ha causato l’infezione di E.Coli e la morte di 30 persone e 3000 infettati, ma, secondo Reinhardt Burgerh “possiamo restringere il campo, sono i germogli”: sono queste infatti le parole del direttore dell’Istituto Robert Koch, che oggi ha dichiarato che la causa dell’epidemia “molto probabilmente” sono i germogli di fagioli. Pare infatti che coloro che “hanno mangiato germogli hanno una probabilità nove volte più alta di soffrire di diarrea emorragica rispetto a coloro che non li hanno mangiati”. Ma anche se il direttore è cauto nell’imputare la responsabilità dell’epidemia all’ennesimo alimento, è comunque stata chiusa la Bienenbuettel Gaertnerhof, l’azienda di agricoltura biologica della Bassa Sassnia produttrice di germogli, e sequestrati i suoi prodotti. “Controlli sulle altre aziende produttrici sono in corso” ha spiegato Andreas Hensel, presidente dell’Istituto federale per la valutazione dei rischi.
“Dà molta soddisfazione presentare questa scoperta oggi, essere capaci di isolare la causa e fonte dell’infezione”…”E’ il risultato dell’intensa cooperazione tra la autorità sanitarie e alimentari tedesche” ha aggiunto Burger.
La Germania ha dunque ritirato il divieto di consumare pomodori, lattuga e cetrioli, sospettati nelle settimane scorse di esser stati causa del contagio, mentre la Russia ha reso noto, in occasione del summit Russia-Ue a Nizhny-Novgorod, che ha revocato il divieto di importazione delle verdure dell’Unione Europea, a condizione però che gli vengano forniti dei certificati di sicurezza.
Intanto le infezioni registrate in Germania iniziano a diminuire.

Annamaria Balistrieri

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.