Giovanna Di Grazia - 26 agosto 2011


Scontri in Cile: ucciso un 14enne, arrestate 1.394 persone

Scontri in Cile: ucciso un 14enne, arrestate 1.394 persone

Scontri in Cile: ucciso un 14enne, arrestate 1.394 persone

Catania, 26 agosto 2011. Scontri in Cile: ucciso un 14enne, arrestate 1.394 persone. Manuel Gutierrez, di anni 14, è rimasto ucciso nella seconda notte di scontri tra polizia e studenti, in Cile. Il giovane, passando vicino ad un posto di blocco, è stato colpito da un proiettile. La ferita mortale non ha lasciato scampo al 14enne. Il bilancio attuale degli scontri è di un morto, 1.394 persone arrestate, 153 agenti delle forze dell’ordine e 53 civili feriti. Le richieste degli studenti sono che il governo cileno abbassi le tasse per l’accesso all’istruzione pubblica. Insieme a loro a manifestare anche i lavoratori, che vorrebbero una giusta distribuzione dei guadagni che arrivano della vendita del rame (il Cile è uno dei più grandi produttori di rame al mondo). Per queste proteste si sono mobilitate nelle manifestazioni delle ultime 48 ore, 600 mila persone tra studenti e lavoratori.

Scontri in Cile: ucciso un 14enne, arrestate 1.394 persone

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.