Tommaso Napoli - 20 settembre 2011


Lampedusa, immigrati incendiano centro d’accoglienza

Lampedusa, immigrati incendiano centro d'accoglienza

Lampedusa, immigrati incendiano centro d’accoglienza

E’ stato incendiato da immigrati tunisini il centro di accoglienza di Lampedusa. Il fuoco è stato dato alla struttura a causa di una continuata protesta per via di un mancato trasferimento di un gruppo di immigrati tunisini. Il sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis, ha parlato in esclusiva all’Adnkronos: ”Basta, oggi con l’incendio del Centro d’accoglienza abbiamo superato la soglia della tolleranza. Siamo stanchi di questi tunisini delinquenti, vanno subito trasferiti entro le prossime 48 ore. Anche con le navi militari”. Questi delinquenti sono tutti usciti dal centro d’accoglienza dopo averlo dato alle fiamme e stanno entrando nelle nostre case. Adesso siamo stanchi. Non li vogliamo più. Non accettiamo più un solo tunisino sulla nostra isola”.

Leggi anche:

2 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. uniroma tv 22 settembre 2011 at 13:24 -

    Salve,
    siamo la redazione di uniromatv. Le segnaliamo un servizio che potrebbe interessarle al seguente link: http://www.uniroma.tv/?id=19493. Alta tensione nell’isola siciliana, dove da ieri è scontro tra lampedusani ed extracomunitari, in seguito all’incendio, ad opera di alcuni tunisini, del centro di accoglienza. Il sindaco De Rubeis: “Che venga Napolitano a risolvere la situazione”.

    Grazie

  2. Adam 20 settembre 2011 at 20:48 -

    E l’hanno pure spento?? dovevano farli bruciare tutti dentro quei maledetti, in piu che li accogliamo…
    Ma ci penseremo noi!

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.