Redazione - 6 settembre 2011


Licata, la Madonnina che lacrima sara’ analizzata dai Ris

Licata, la Madonnina che lacrima sara' analizzata dai Ris

Licata, la Madonnina che lacrima sara’ analizzata dai Ris

Catania, 06 settembre 2011. Licata, la Madonnina che lacrima sara’ analizzata dai Ris. – E’ ufficiale, la palla adesso passa ai Ris di Messina che avranno dunque il compito di stabilire se le lacrime di sangue, trovate sul quadro della Madonna del Riposo con in braccio Gesù Bambino, appesa al capezzale di una coppia di Licata (Agrigento), siano davvero della Beata Vergine o meno. La figura della Madonna lacrima, cio’ che viene definito ‘lacrime di sangue’, dalla sera del 23 agosto. Il quadro era stato comprato dalla coppia Giuseppe e Giovanna Amato solo alcuni giorni prima. Il parroco della chiesa di San Giuseppe Maria Tomasi di Licata, don Totino, si era subito tirato fuori dalla vicenda dichiarando che in sua presenza la Vergine non avrebbe lacrimato: “Davanti a me, la Madonna non ha pianto. Ho esaminato attentamente il quadro e ho notato che la tela era, effettivamente, umida sul lato del dipinto, il retro era asciutto”. Intanto la vicenda della tela della Madonna che lacrima sangue ha fatto registrare a Licata un vero e proprio via-vai di fedeli e curiosi provenienti da un po’ tutte le zone della Sicilia.

Licata, la Madonnina che lacrima sara’ analizzata dai Ris

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.