Tommaso Napoli - 6 settembre 2011


Vasco Rossi Facebook, Codacons chiede chiusura pagina ufficiale

Vasco Rossi Facebook, Codacons chiede chiusura pagina ufficiale

Vasco Rossi Facebook, Codacons chiede chiusura pagina ufficiale

Catania, 06 settembre 2011. Vasco Rossi Facebook, Codacons chiede chiusura pagina ufficiale. – Ancora una volta Vasco Rossi protagonista sul social network Facebook, ma questa volta rischia seriamente di ritrovarsi fuori dal social a causa della probabile chiusura della sua pagina ufficiale, chiusura chiesta dalla Codacons per le dichiarazioni del rocker nei confronti della campagna pubblicitaria contro la droga voluta dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi. Ecco il messaggio integrale che Vasco ha pubblicato sul suo profilo facebook nel pomeriggio di ieri: “Giovanardi si e’ inventato uno spot tv (gia’ on air) in cui una bella donna si trasforma in un vampiro che morde un ragazzo, con piccolo quantitativo di marjia, al collo e rappresenta in questo modo la “droga che ti uccide. (non è mai morto nessuno a causa di uso o abuso di marjia!!) I radicali a Venezia stanno manifestando contro questo spot oltretutto misogino, odia pure le donne Giovanardi se le vede come vampiri“.

Carlo Rienzi della Codacons, a poche ore dalla pubblicazione del messaggio del cantautore di Zocca dichiara: “Non vogliamo essere né bigotti né censori, ma Vasco non è certo un intoccabile, e riteniamo eccessiva, la sua esternazione sulla droga. Un artista del suo calibro non può abbandonarsi con tanta superficialità ad affermazioni a favore della droga e soprattutto non può scrivere che l’abuso di marijuana non porta alla morte, perché così facendo lancia un messaggio sbagliato e pericoloso“.

Vasco Rossi Facebook, Codacons chiede chiusura pagina ufficiale

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. IGOR JELMINI 6 settembre 2011 at 19:18 -

    BIGOTTI FALSI NE FATE PEGGIO DI TUTTI E VI SCANDALIZTATI PER UNA BESTEMIA IN UN REALITI O PER UNA SPARATA SULLA DROGA MENTRE SIETE CORROTTI E FALSI POVERA ITALIA!!!!!!!!!!!!!!!

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.