Tommaso Napoli - 11 ottobre 2011


Legge bavaglio rimandata dopo il ko del governo

Legge bavaglio rimandata dopo il ko del governo

Legge bavaglio rimandata dopo il ko del governo

Catania, 11 ottobre 2011. Legge bavaglio rimandata dopo il ko del governo. – Il Ddl sulle intercettazioni sembra essere arrivato al capolinea. Ad annunciarlo il capogruppo del Pdl Fabrizio Cicchitto, che dopo il ko del governo Berlusconi dichiara: “E’ certo che ora si rinvia l’esame del ddl intercettazioni“. A parlare anche il capogruppo della Lega alla Camera, Marco Reguzzoni, che sul Ddl dichiara: “Una legge sulle intercettazioni serve ma a noi interessano cose più concrete come l’autorizzazione alla Singapore Airlines per operare sull’aeroporto di Malpensa che Matteoli non autorizza da nove mesi. Dice di sì, ma poi non l’autorizza. Se Matteoli non dà l’autorizzazione, ci incazziamo“.

Dure parole da parte del presidente del gruppo del Pd al Senato, Anna Finocchiaro, che adesso vorrebbe lo stop anche del processo breve: “Se andranno avanti sulle intercettazioni alla Camera e sul processo breve al Senato si assumeranno una responsabilità molto seria. Questo governo è finito e le parole del capogruppo della Lega alla Camera sulle intercettazioni sono la testimonianza di questa fine. Stoppare immediatamente due provvedimenti ad personam come quello sulle intercettazioni e quello sul processo breve sarebbe la prima assunzione di responsabilità da parte di questo Esecutivo“.

Un rinvio che sa molto di rinuncia, da parte del governo Berlusconi, al Ddl e al suo tanto chiacchierato ‘comma 29’. Un rinvio che fa dunque respirare wikipedia e tutti i siti/blog d’informazione e non.

Legge bavaglio rimandata dopo il ko del governo

News dall’Italia, Cataniavera.it

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.