Giovanna Di Grazia - 2 dicembre 2011


Catania: candeggina nell’acqua a scuola, trovata altra bottiglietta contaminata

Catania: candeggina nell'acqua a scuola, trovata altra bottiglietta contaminata

Catania: candeggina nell’acqua a scuola, trovata altra bottiglietta contaminata

Paola, una studentessa del Liceo scientifico Principe Umberto si trova in ospedale per aver ingerito mercoledì mattina dell’acqua da una bottiglietta contenente della candeggina. La bottiglietta della ragazza sarebbe stata avvelenata mentre si trovava in palestra nell’ora di educazione fisica. Finita la ginnastica dopo un sorso d’acqua si sente subito male ed inizia a vomitare. Tempestivi i soccorsi che hanno salvato la studentessa che sta migliorando di ora in ora. Intanto la scientifica ha trovato un’altra bottiglietta d’acqua di marca diversa contenente candeggina. Pare che questa seconda bottiglietta fosse stata usata da chi ha compiuto il gesto per contaminare la bottiglietta d’acqua di Paola.

A parlare è il preside del Liceo scientifico Principe Umberto, Salvatore Gioia, che dichiara: “E’ da escludere che qualche estraneo possa essere entrato oltre al personale scolastico, perchè c’è un cancello esterno sempre chiuso e anche un cancello interno. E’ un episodio molto grave che non riusciamo a spiegarci, nè è mai accaduta qualcosa di simile in dieci anni che sono al Principe Umberto e neanche prima”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.