Tommaso Napoli - 28 dicembre 2011


Uccide ragazza e nonno, il legale dichiara “non ricorda nulla”

Uccide ragazza e nonno, il legale dichiara non ricorda nulla

Uccide ragazza e nonno, il legale dichiara “non ricorda nulla”

Licodia Eubea (Catania). Loris Gagliano, studente universitario di 24 anni ha ucciso ieri mattina la sua fidanzata Stefania Noce (24). Le motivazioni andrebbero cercate sul fatto che la ragazza aveva deciso di lasciarlo. Ucciso anche il nonno che aveva tentato di salvare sua nipote. Salva per miracolo la nonna. Il ragazzo, trovato dai carabinieri nei pressi di Marina di Acate, nel ragusano, ancora sporco di sangue, stava tentando il suicidio: aveva chiuso le sicure della sua auto e collegato un tubo in gomma dallo scarico all’abitacolo della vettura. Gino Ioppolo, il legale di Loris ha dichiarato che il suo assistito “è provato, prostrato ed incapace di ricordare e ricostruire i fatti“.

Ecco l’ultimo messaggio che Stefania aveva postato sul suo profilo facebook: “Ciò che non si può dire in poche parole, non si può dire neanche in molte.” E sempre sul noto social network si sta diffondendo un post, dal titolo ‘Ciao Stefania. (non si può morir d’amore)‘, pubblicato da una collega universitaria sul sul blog dove la ragazza scrive: “Ci sono cose che arrivano in faccia come uno schiaffo sul viso ghiacciato. Ci lasciano così. Sbigottiti. Inermi. Ecco come mi sento. Da poco ho saputo, casualmente, che non ci sei più. Che i tuoi capelli nero corvino, che arricciavi in uno spillone il giorno che ti ho conosciuta, sono sporchi di sangue. Non riesco a immaginarti. Distesa a terra senza respiro. Non riesco a far combaciare l’orrore della morte con l’immagine che ho di te. La ragazza dalla pelle bianca, timidamente sorridente, attenta, generosa. Quella che mi ha prestato i suoi appunti per studiare” – e conclude – “Stefania nessuno di quelli che ti hanno conosciuto dovrebbe dimenticarti. E anche quelli che non ti hanno conosciuto sappiano che hanno perso una persona speciale. Io continuo a pensare che tu sia solo fuori città. Che i tuoi capelli neri sono ancora scompigliati e il tuo vestito viola è mosso da un vento leggero mentre passeggi per la strada…” Per la lettura integrale del post: caffeinainchiostroecaos.wordpress.com/2011/12/27/ciao-stefania-non-si-puo-morir-damore/

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.