Tommaso Napoli - 20 marzo 2012


Strage Tolosa, il killer aveva una telecamera

Strage Tolosa, il killer aveva una telecamera

Strage Tolosa, il killer aveva una telecamera

Il killer che ieri ha ucciso un rabbino, le sue due figlie di 4 e 5 anni e una bambina di 7 nella scuola ebraica Ozar Hatorah di Tolosa, aveva con sé una telecamera per filmare il tutto. A riferirlo è il ministro dell’Interno francese, Claude Guean: “Un testimone ha notato una piccola telecamera attorno al collo del killer. Non sappiamo ancora chi è l’assassino. Il tanfo dell’antisemitismo è ancora qui e bisogna proteggersi”. Nicolas Sarkozy parlando alle famiglie delle vittime ha dichiarato: “Tutti i francesi sono oggi al vostro fianco per esprimere il loro rifiuto della barbarie e dell’orrore. Faremo di tutto per prendere killer”. I dubbi sulla pista neonazista sono reali ma non ancora confermati da parte della polizia che sta seguendo le indagini. Nelle prossime ore saranno rivelati aggiornamenti in merito.

I corpi delle quattro vittime verranno sepolti in Israele entro 2-3 giorni. Il rimpatrio invece avverrà già in giornata. A dichiararlo è il presidente del Concistorio centrale ebraico, Joel Mergui. Ricordiamo le povere vittime del massacro: Jonathan Sandler, 30 anni, professore di religione; le figlie Gabriel (4 anni) e Ariel (5 anni); la figlia del direttore dell’istituto Myriam Monsonego (7 anni).

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.