Redazione - 28 aprile 2012


Palermo-Catania, un derby che vale una stagione…

Palermo-Catania, un derby che vale una stagione...

Palermo-Catania, un derby che vale una stagione…

Il tecnico del Palermo, Bortolo Mutti, afferma: “E’ un derby sentitissimo, per cui abbiamo il dovere di fare una gara importante. Nello stesso tempo dobbiamo allungare la classifica perché visti i tempi che corrono riuscire a mettere punti in più in classifica sarebbe molto importante per noi. Purtroppo il discorso salvezza non è ancora chiuso“.

Pietro Lo Monaco: “Penso che sia in una posizione di relativa tranquillità ed è pur sempre una buona posizione per la lotta salvezza che secondo me si restringe a Lecce e Genoa. Visto il calendario mi sembra che tutte abbiano la possibilità di chiudere i conti prima della fine del campionato per cui non vedo problemi per il Palermo per quanto riguarda la sua permanenza in A. Io sono del parere che uno deve pensare ai problemi di casa propria, è impensabile dare giudizi quando non si vive l’ambiente. La mia idea è che il Palermo non abbia mai lesinato sforzi per creare squadre competitive, diciamo che ha vissuto un’annata particolarmente storta“.

Vincenzo Montella: “È una partita che arriva al momento giusto, qui non si può sbagliare, gli stimoli arrivano naturali. Dobbiamo giocare al meglio delle nostre possibilità: la classifica è molto corta, sarebbe un peccato farsi superare. Speriamo di dare una soddisfazione al presidente a ai nostri tifosi, il Catania non ha mai finito il campionato davanti al Palermo“.

Probabili formazioni
Palermo (4-3-1-2): Viviano; Munoz, Milanovic, Silvestre, Mantovani; Migliaccio, Donati, Barreto; Ilicic; Hernandez, Miccoli. Panchina: Tzorvas, Labrin, Acquah, Zahavi, Bertolo, Vazquez, Budan. All.: Mutti

Catania (4-3-3): Carrizo; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Almiron, Lodi, Izco; Gomez, Bergessio, Barrientos.
Panchina.: Kosicky, Bellusci, Biagianti, Ricchiuti, Lanzafame, Seymour, Llama. All.: Montella

Ora inizio: 18.00, 28-04-2012, Stadio Barbera di Palermo

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.