Giovanna Di Grazia - 30 maggio 2012


Kate Winslet su Vanity Fair: “non conosco donne che portano la taglia 38”

Kate Winslet su Vanity Fair: non conosco donne che portano la taglia 38

Kate Winslet su Vanity Fair: “non conosco donne che portano la taglia 38”

L’attrice hollywoodiana, Kate Winslet, intervista da Vanity Fair per i 20anni di carriera, non si tira indietro sulle domande e concede risposte a 360 gradi. Sei candidature e un Oscar entro i 37 anni, un palmares sicuramente da invidiare, ma lei non fa pesare neanche questo, dichiarando: “Ho sempre avuto una vita normale e sempre l’avrò. Sono gli altri, è tutto quello che gira intorno al mio mestiere che la rende ‘anormale'” e aggiunge “Io cucino, faccio la spesa, accompagno i miei figli a scuola: sono sicura che ha letto queste cose su di me. C’è gente che continua e continuerà a farsi domande su di me e su come conduco la mia vita. Ma come fa con i figli? Ma dove li lascia? I miei figli stanno sempre con me. Fine della discussione“. E se qualcuno si domandasse perché la Winslet faccia passare sempre un po’ di tempo tra un film e l’altro lei risponde con piacevole sorpresa: “Cerco sempre di prendermi un anno abbondante di pausa tra un film e l’altro. Per avere il tempo di far raffreddare le cose, di rallentare un attimo“. Ma il premio oscar non si ferma qui, nella sua lunga intervista parla anche di chirurgia plastica e del discusso tema della taglia 38: “Credo sia importante continuare a ribadire che la normalità non è quella che ci fanno vedere. Ad essere sincera, io neanche le conosco donne che portano la taglia 38. Anzi sì, una: mia figlia. Solo che Mia ha 11 anni“. E a chi fa allusioni sul suo peso risponde: “È una di quelle cose di cui ho imparato veramente a fregarmene. Una volta no, mi ferivano. A 20 anni dicevo che non mi importava, ma in realtà ci soffrivo, eccome. Pubblicamente facevo la superiore, ma dentro ne morivo. Adesso no. Ci vuole tempo, ma si impara“. E conclude con una esilarante battuta: “Ci vuole molto tempo per liberarsi di quella bambina grassa, ma sa cosa? Sono sinceramente grata per il mio sedere. Oddio, non è una battuta fantastica?“.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.