Sara Tommasi: il film ‘La mia prima volta’ sbarca su Sky

di Redazione | venerdì, 13 lug 2012 | letto 89 volte nell'utlima settimana

Rimani sempre aggiornato, diventa fan di Cataniavera sui Social!

Sara Tommasi: il film 'La mia prima volta' sbarca su Sky

Sara Tommasi: il film ‘La mia prima volta’ sbarca su Sky

Cerchi lavoro?
Consulta subito gli annunci gratuiti di Bakeca.it!

Il primo film a luci rosse di Sara Tommasi, ‘La mia prima volta’, andrà in pay per view su Prima fila H°t club di Sky. Neanche il tempo di ufficializzare la notizia che sul web si rincorrono critiche e dibattiti sulla vicenda della showgirl che adesso si dice estranea ai fatti, tanto da dichiarare di non ricordare nulla, e di voler denunciare il suo produttore Federico De Vincenzo con l’accusa di essere stata drogata con morfina, valium, cocaina o altro, per girare la pellicola. La showgirl in una registrazione a sua insaputa dell’avvocato Alfonso Luigi Marra, ad un certo punto dice di essere convinta che a girare l’hard sia stata una sosia che indossata la parrucca si sia spacciata per lei. Pronta la risposta di Marra, tra l’altro ex di Sara, che la smentisce “la ragazza del film sei tu, su questo non c’è dubbio, ti conoscerò…“. Ma ciò che fa più scalpore come riporta voceditalia è la risposta della Tommasi: “se sporgo denuncia quanto ci guadagniamo?“. Alcuni sul web sono convinti che questa registrazione sia stata fatta ad arte per ripulire l’ex bocconiana da tutte le critiche piovutele addosso. Nei prossimi giorni comunque ne sapremo di più, perché se tutto ciò fosse vero allora la denuncia per De Vincenzo sarebbe questione di ore, altrimenti ancora una volta Sara Tommasi dovrà fare i conti con quella che Fabrizio Corona definisce “una malattia mentale tipo bipolarismo” aggiungendo “ed è ninfomane“. Intanto arrivano i commenti da due icone maschili di film hard, Rocco Siffredi e Franco Trentalance. Per Siffredi “il film non ha nulla a che vedere con l’hard. E’ squallido e senza senso. E’ palese che lei non stia bene, ma questo già si sapeva da quando sono stati resi pubblici gli sms hot che mandava in giro a politici e personaggi famosi. Prodotti del genere fanno solo male al cinema hard“, mentre Trentalance: “No comment, non voglio che il mio nome e quello di Sara Tommasi finiscano nella stessa frase. Di certo non ha fatto nulla contro voglia e ognuno è responsabile delle sue azioni. Da quel poco che ho visto ha fatto delle performance da professionista. Voglio dire, certe cose non si improvvisano e lei non sembra una santa. Mi aveste chiesto un commento sul video di Belen o su quello di Pamela Anderson, lo avrei anche fatto. Era una situazione diversa. Qui siamo di fronte ad una cosa triste e squallida con cui non voglio avere nulla a che fare“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione