Tommaso Napoli - 20 novembre 2012


Squadra Antimafia 4 finale: chi ha salvato Calcaterra? Ecco chi può essere…

Squadra Antimafia 4 finale: chi ha salvato Calcaterra? Ecco chi può essere...

Squadra Antimafia 4 finale: chi ha salvato Calcaterra? Ecco chi può essere…

La decima ed ultima puntata di Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi si è conclusa con una domanda irrisoluta: chi ha aperto la botola e salvato il vice questore Domenico Calcaterra (Marco Bocci)? Noi di Cataniavera.it analizzando i fatti cercheremo di arrivare a risolvere l’enigmatico mistero. Di sicuro la sua faccia, fermando il frame nell’istante in cui realizza chi si trova davanti è la classica faccia di uno che vede davanti a sé l’impossibile, dalla serie “tu??? Non è possibile!” Chi può essere? Chi si cela dentro quella luce? Sappiamo che si tratta di un “insospettabile collaboratore“. Attenzione a questa parola: insospettabile. Dunque cerchiamo di fare luce su questo mistero e andiamo alle ipotesi…

Personaggi presenti nell’ultima puntata da scartare totalmente
Tutta la squadra Duomo: Sandro Pietrangeli (Giordano De Plano) lotta tra la vita e la morte dopo un volo di tre piani. L’agente Gaetano Palladino (Ludovico Vitrano) e l’ispettore capo Francesca Leoni (Greta Scarano) sono bloccati nel traffico.
Tito Nerone (Luca Lionello) è morto, quindi da escludere categoricamente.
Ilaria Abate (Serena Iansiti) è stata uccisa dalla cugina Rosy Abate.
Filippo De Silva (Paolo Pierobon), più morto che vivo, si trova nell’acquedotto insieme a Calcaterra.
Giorgio Antonucci (Gianmarco Tognazzi) e l’agente Manetti sono appena arrivati sulla pista aerea da dove è scappata Rosy Abate.
Ismael è in prigione.
Rosy Abate (Giulia Michelin) è scappata.
Infine Dante Mezzanotte (Andrea Sartoretti): anche lui è ferito gravemente, sappiamo che non morirà ma diciamo pure che è impossibile che in cento minuti riesca a riprendersi e fuggire dall’ospedale per salvare la vita di Calcaterra.

Per capire bene di chi si tratta bisogna concentrarsi sull’espressione di Calcaterra. La parola insospettabile collaboratore ci fa pensare a qualcuno che abbiamo già visto nel corso della quarta o comunque di tutte e quattro le serie, e che non penseremmo mai potrebbe salvare la vita del vice questore.

Impossibile
Alcuni fan sul web si danno alla pazza gioia ipotizzando che sia Ivan Di Meo (Claudio Gioè) a salvare la vita di Domenico Calcaterra. E’ escluso! E’ escluso perché il personaggio di Claudio Gioè è morto e non tornerà.
Impossibile anche che si tratti di Luca Serino (Francesco Mandelli).

Possibile
L’unica pista possibile da percorrere sembra proprio quella che porta a Claudia Mares (Simona Cavallari): ok, sia l’attrice che il regista ci hanno già detto fino allo sfinimento che Claudia Mares è morta e non tornerà più. Ma vi ricordate la fine della prima stagione? La bomba che esplode con dentro Claudia Mares e Ivan Di Meo (Claudio Gioè) ferito mortalmente che cade in mare? Dato per scontato che fossero morti entrambi ce li ritroviamo protagonisti nella seconda serie. Ora sappiamo che Simona Cavallari non farà parte del cast di Squadra Antimafia 5, ma abbiamo la certezza della sua presenza durante le scene girate a Catania. Dunque non è impossibile ipotizzare che alla fine si sia salvata e rientri in scena per salvare il suo Calcaterra.

Ma anche qui la parola “insospettabile collaboratore” da tenere sempre in considerazione ci fa pensare che non possa trattarsi della Mares perché se lei fosse davvero ancora viva è da aspettarselo che collabori ancora con la Duomo, la sua squadra. E allora chi può essere stato? Chi ha salvato Domenico Calcaterra?

Qualunque idea vi passi per la testa tra impossibili e possibili, commentate l’articolo. Le più meritevoli verranno aggiunte come aggiornamento dell’articolo stesso…

Ascolti TV
La decima e ultima puntata di Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi del 19 novembre 2012 ha registrato 5.713.000 di telespettatori pari ad uno share del 20,1%.

Leggi anche:

46 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. Caterina calo 20 novembre 2012 at 19:39 -

    La fidanzata di Nerone si chiama Cecilia
    È Calcaterra ha lo sguardo stupito perché non Sto arrivando! Chi e’

  2. Caterina calo 20 novembre 2012 at 19:37 -

    Secondo me è’ stato liberato dalla fidanzata di Nerone

  3. Alessandra 20 novembre 2012 at 19:01 -

    La fidanzata di Nerone. Non ricordo ora come si chiamasse 🙂

  4. Niko 20 novembre 2012 at 18:56 -

    secondo me e impossibile che sia stata l’amares perche ci hanno fatto credere che lei sia morta con la sua bambina e in uno dei dieci episodi domenico calcaterra insisteva nel fare il d.n.a. della bimba e la situazione non cuadra perche andando per esclusione l’unica strada possibile sia l’amares ma questo non dice che puo essere stata lei !?!?!?

  5. Attilio 20 novembre 2012 at 18:41 -

    A me sembra che l’ultima puntata di una fiction molto seguita e con molti misteri,dovrebbe dare tute le spiegazioni possibili e non suscitare nel pubblico una sorta di quiz…Bella puttxxxxa da parte dei responsabili!

  6. Carmen 20 novembre 2012 at 17:31 -

    Io non penso che di mezzo ci sia la Mares,insomma è morta,sepolta,potrebbero esserci mille motivi per la sua presenza a Catania,ad esempio una scena di ricordi passati.E non credo che sia un’allucinazione di Calcaterra,stanno già girando la quinta stagione e lui è stato riconfermato!Penso però che potrebbe essere stato Antonucci,in fondo lui era proprio sulla pista degli aerei,nella scena finale improvvisamente si gira come se avesse visto/sentito qualcosa di strano,e ci starebbe l’espressione di Calcaterra in quanto “nemici”.

  7. Rosario 20 novembre 2012 at 16:38 -

    secondo me nessuna ha aperto la botola realmente. Calcaterra, come De Silva, sono intossicati dal gas nervino, tra le cui conseguenze vi sono le allucinazioni ( lo dice pure De Silva..) per cui questa scena finale è soltanto una rappresentazione dell’allucinazione di Calcaterra che si immagina di essere salvato dalla Mares

  8. renato 20 novembre 2012 at 15:36 -

    Scusate ma la mares non è morta nel capannone dell’aeroporto esplosa con una bomba? boh!!!!

  9. Rossana 20 novembre 2012 at 15:08 -

    Ciao,
    secondo me ad aprire la botola è stato l’uccellino di Tito Nerone, che si è liberato dalla gabbia

  10. Dario 20 novembre 2012 at 13:28 -

    Sono daccordo su tutto e mi sono basato anche io sull’espressione di stupore di Calcaterra , e in effetti per esclusione tutto farebbe pensare alla Mares , pero’ vi invito a ragionare su un fatto : il tempo segnato dall’orologio era scaduto da un paio di minuti …. se poi ci mettiamo anche il forte fascio di luce , allora davvero potrebbe aver visto la Mares …. ma magari gia’ nell’ Aldila’ . E’ un po’ cervellotica come idea ma sicuramente non farebbe una piega 😛 ciaooooooooooo

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.