Tommaso Napoli - 23 novembre 2012


Squadra Antimafia 5, anticipazioni: tutti i misteri saranno svelati, intervistati produttore e regista

Squadra Antimafia 5, anticipazioni: tutti i misteri saranno svelati, intervistati produttore e regista

Squadra Antimafia 5, anticipazioni: tutti i misteri saranno svelati, intervistati produttore e regista

L’ultima puntata della quarta stagione di Squadra Antimafia Palermo Oggi ha lasciato in tutti i fan della serie molti interrogativi, come ad esempio “chi ha salvato il vice questore Domenico Calcaterra (Marco Bocci)?”, “perché Claudia Mares (Simona Cavallari) ha mentito sulla paternità della bambina che portava in grembo?”. Ma molti altri sono i misteri e le domande a cui la prima puntata di Squadra Antimafia 5 dovrà dare risposta. Una delle anticipazioni ufficiali che possiamo darvi è che la Squadra Antimafia di Palermo si unirà alla Squadra Antimafia di Catania per svolgere insieme un’importante operazione. Tutta la quinta stagione avrà infatti come scenario il capoluogo etneo. Di seguito le interviste rilasciati da uno dei registi, Giacomo Martelli e dal produttore Pietro Valsecchi.

Giacomo Martelli: “La scelta di spostarci è stata soprattutto degli sceneggiatori e dei produttori e noi registi l’abbiamo abbracciata con l’idea di raccontare che la squadra antimafia non esiste solo a Palermo. I protagonisti troveranno a Catania il loro doppio, con cui dovranno mischiarsi e confrontarsi. E ciò produce risultati più freschi e innovativi, nel cinema come nella genetica. Stiamo cercando di sfruttare l’energia che viene dal fatto di lavorare in un posto nuovo, con scenari diversi che cercheremo di cogliere anche con la fotografia. La pietra lavica, nero antracite, è molto d’effetto. È la prima volta che giriamo mentre è in onda la nuova serie e l’entusiasmo dei fan è contagioso. Un fiume di lava in piena che ti fa toccare con mano il calore del pubblico oltre i dati positivi degli ascolti. Migliaia di persone aspettano ore per un autografo, una foto, anche solo un saluto“.

Pietro Valsecchi: “Sono molto contento perché in un panorama televisivo sempre più difficile Squadra Antimafia si conferma una serie ormai entrata nell’immaginario collettivo del pubblico che la segue con un affetto e una passione straordinari. Ringrazio quindi tutto il cast, la regia e gli sceneggiatori della serie per l’ottimo lavoro svolto e do appuntamento alla quinta serie di Squadra Antimafia che stiamo già girando e che svelerà molti dei misteri che hanno appassionato il pubblico che fin qui ci ha seguito“.

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. Alessia Portoghese 21 luglio 2013 at 01:28 -

    Io in realtà non supongo nulla.. pero dalla faccia che fa calca terra e cioè allibito .. fa pensare alcune cose. . Allora la prima e che se ad aprire la bottola fosse la cavallari lui sarebbe più felice che allibito… quindi potrebbe essere una persona che a fatto il doppio gioco…
    Un infiltrato ad esempio come di meo…
    Anche x lui quando lo salvano dice. … tu??

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.