Tommaso Napoli - 14 dicembre 2012


Meteoriti dalla Terra: dopo l’asteroide tocca alle Geminidi, visibili dal nostro pianeta

Meteoriti dalla Terra: dopo l'asteroide tocca alle Geminidi, visibili dal nostro pianeta

Meteoriti dalla Terra: dopo l’asteroide tocca alle Geminidi, visibili dal nostro pianeta

Dopo il passaggio dell’Asteroide Toutatis, questa notte abbiamo assistito al passaggio delle Geminidi, meteoriti visibili dalla Terra fino al 15 dicembre prossimo. Il cielo di questa notte è apparso, per chi avrà potuto assistere all’evento, esattamente come se fosse la notte di San Lorenzo. Pioggia di stelle cadenti e desideri, solo che sfortunatamente ci troviamo nel mese freddo di Dicembre. Insomma per la prima volta non più notte di San Lorenzo, ma notte di Santa Lucia. Lo spettacolo durerà fino al 15 dicembre e porterà sopra le nostre teste il passaggio di 100 meteore all’ora. Dalla Uai, Unione astrofili italiani, fanno sapere che “le circostanze con cui potremo osservarle quest’anno sono parecchio favorevoli dato che non ci sara’ il disturbo della Luna e che la maggior frequenza dovrebbe verificarsi verso la mattina. Si potranno quindi ottenere le osservazioni più utili soprattutto dalla mezzanotte all’alba, quando il radiante sarà piu’ alto sopra l’orizzonte. Le vedremo irradiarsi da un’area poco a nord-ovest di Castore, in numero maggiore prima del massimo, anche se meno luminose”. “Contrariamente a quanto si pensa non è Santa Lucia il giorno più corto dell’anno, ma il 21 o 22, quando si verifica il solstizio invernale e il detto ‘Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia’ risale a quando, prima del 1582, la sfasatura fra calendario civile e calendario solare era tanto grande che il solstizio cadeva proprio fra il 12 e il 13, rendendo quindi il 13 dicembre il giorno più corto dell’anno”.

Ecco un video youtube che spiega come e quando vedere le Geminidi

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.