Tommaso Napoli - 22 febbraio 2013


Il clan dei camorristi, anticipazioni puntata 22 febbraio 2013

Il clan dei camorristi, anticipazioni puntata 22 febbraio 2013

Il clan dei camorristi, anticipazioni puntata 22 febbraio 2013

Torna questa sera, dopo la pausa forzata a causa del Festival di Sanremo, il ‘Il clan dei camorristi‘, la nuova fiction targata Taodue, con Stefano Accorsi, Giuseppe Zeno, Francesca Beggio, Francesco Di Leva, Renato Marchetti, Claudia Potenza, Serena Rossi, Massimiliano Gallo, Carmine Recano e Fabio Troiano. La serie ha riscosso molto successo nelle prime tre puntate tanto da piazzare ogni settimana davanti la TV una media di 5 milioni di telespettatori. Questa sera su Canale 5, alle ore 21.10 andrà in onda il quarto episodio. Di seguito tutte le anticipazioni sulla nuova puntata… Il clan dei camorristi, anticipazioni della puntata del 22 febbraio 2013: fatto fuori Antonio Vescia (Massimiliano Gallo) e Antonio Ruggero (Carmine Recano), adesso il nuovo boss di Castello di Aversa è Francesco Russo, detto O’Malese (interpretato da un bravissimo Giuseppe Zeno). Ma dovrà già fare i conti con un grande problema: in città qualcuno fa circolare della droga tagliata male. La notizia arriva anche al giudice Andrea Esposito (Stefano Accorsi). Il nuovo capo viene a scoprire che il problema della droga deriva dal camorrista Benedio che ha da poco iniziato a crearsi un giro tutto suo per guadagnare più soldi. Benedio scoperto da O’Malese decide di collaborare con il giudice Esposito per salvarsi la pelle, ma ciò gli costerà la vita della moglie e minacce di morte al figlio. Così alla fine decide di non collaborare più con la giustizia e di scontare la pena che gli spetta… L’appuntamento la prossima settimana raddoppia per recuperare la puntata persa per non andare allo scontro audience con Sanremo, così la quinta puntata della fiction sulla camorra andrà in onda martedì 26 febbraio mentre venerdì 1 marzo verrà mandato in onda un film. Il sesto episodio della miniserie “Il clan dei camorristi” tornerà l’8 marzo 2013.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.