Tommaso Napoli - 1 marzo 2013


Pietro Taricone: la sua pagina Fb va alla famiglia ma solo per pochi giorni

Pietro Taricone: la sua pagina Fb va alla famiglia ma solo per pochi giorni

Pietro Taricone: la sua pagina Fb va alla famiglia ma solo per pochi giorni

La pagina Facebook di Pietro Taricone, da pochi giorni consegnata dai responsabili italiani del social network nelle mani della sua famiglia, è tornata alla fine nelle mani di qualcun altro. L’account, aperto nel 2008 da un avvocato 30enne di Capua, dopo la morte del vincitore morale della prima edizione del ‘Grande Fratello’, aveva raggiunto in poco tempo più di 800 mila fan. E se all’inizio la pagina era una semplicissima pagina fan dove venivano pubblicate foto, video e semplici pensieri su Taricone, pian piano ha cominciato ad assumere un’immagine ben diversa: notizie continue di gossip, cronaca, pubblicità, spam… Ciò ha provocato la reazione di molti fan, di Kasia Smutniak e del fratello di Pietro Taricone, Maurizio Taricone che ha contattato l’amministratore attraverso dei messaggi: “Conoscendo molto bene mio fratello penso che l’idea di essere accostato a gossip sfrenati o cronache surreali lo avrebbe fatto incaz. come una bestia” . L’amministratore di tale pagina, identificato nella persona di Roberto Troili, ha risposto così in una recente intervista: “Non c’è sfruttamento commerciale, non vendo né reclamizzo alcunché, non faccio politica, non polemizzo. Ripeto, questo luogo on line è un passatempo. Ci metto su esclusivamente spigolature e notizie di cronaca originale per allietare il tempo di chi mi frequenta via internet“. “La pagina è in memoria di un personaggio pubblico, non credo che ne derivi lesione alla onorabilità della sua memoria o dei congiunti. Nemmeno Pietro ho conosciuto in vita, ma come personaggio mi piacque subito e sentii l’orgoglio della casertanità man mano che otteneva successo. Il sito è antecedente di due anni la scomparsa di Pietro“.

E intanto sulla pagina Facebook “Pietro Taricone Onlus“, dove potete trovare un video di presentazione della fondazione, di Kasia Smutniak, è stato pubblicato ieri il seguente post: “Purtroppo non siamo ancora in possesso della pagina ma siamo in attesa che Facebook completi le sue verifiche e siamo fiduciosi che a breve la situazione avrà una soluzione positiva. Venerdì scorso Facebook ci aveva affidato la gestione della pagina ma proprio ieri, poche ore prima della diretta televisiva a Le Invasioni Barbariche, ci ha informato che un utente, qualificandosi come “Maurizio Taricone”, ha dichiarato di essere il titolare dei diritti di immagine di Pietro. Facebook ci ha subito informati e abbiamo chiesto di poter essere messi in condizione di dimostrare di essere la “vera famiglia” Taricone. Al momento quasi tutti i fan (circa 740.000) sono dunque stati temporaneamente rimossi dalla pagina da parte di FB per fare le opportune verifiche. Ringraziamo tutti i fan che da mesi ci sostengono e non vediamo l’ora di poterli coinvolgere in tutte le attività della Pietro Taricone Onlus“.

Per leggere la ricostruzione della storia della pagina fan su Facebook di “Pietro Taricone”, la “Pietro Taricone Onlus” ha creato questa presentazione: https://www.facebook.com/PietroTariconeOnlus/app_503420806372609

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.