Tommaso Napoli - 7 ottobre 2013


Juventus-Milan 3-2: video partita e interviste Conte-Allegri (Serie A 2013-14)

Juventus-Milan 3-2: video partita e interviste Conte-Allegri (Serie A 2013-14)

Juventus-Milan 3-2: video partita e interviste Conte-Allegri (Serie A 2013-14)

Il posticipo della 7a giornata d’andata del campionato di calcio di Serie A, tra Juventus e Milan, è terminato con il risultato di 3-2 per i bianconeri. La squadra allenata da Allegri passa in vantaggio dopo soli 19 secondi grazie a Sulley Muntari che riesce a girare in rete un tiro impreciso di Nocerino. Al 15′ del primo tempo la Juve trova il pareggio grazie ad una punizione di Andrea Pirlo. Al 67′ Conte manda in campo Giovinco che due minuti più tardi trova il gol del vantaggio bianconero. Al 75′ nuova punizione di Pirlo che però ferma la sua corsa sulla traversa, prontissimo Chiellini per la ribattuta in rete: 3-1. Al 90′ un gran tiro, ancora di Muntari, finisce alle spalle di Buffon per il definitivo 3-2.

Antonio Conte: “Quando sono stati stilati i calendari, tutti erano d’accordo nel dire che era un avvio in salita per la Juve. Dopo sette partite sei vittorie e un pareggio: ci avrei messo non una firma ma diverse. La prestazione è stata buona, anche se possiamo migliorare. Ci hanno di nuovo fatto gol al primo tiro, un po’ è sfortuna, un po’ è colpa nostra. Hanno battuto tutti i record oggi, dopo venti secondi eravamo sotto… Siamo stati bravi a rialzarci, abbiamo giocato una buona partita contro un buon Milan”.

Massimiliano Allegri: “Oggi siamo stati puniti sugli episodi. Sul primo, abbiamo perso palla e siamo stati costretti a fare fallo. Anche sul secondo, sono errori che contro squadre forti paghi. Come fase difensiva abbiamo comunque concesso poco alla Juventus, a parte qualche tiro da fuori. Abbiamo fatto una buona partita: non ci abbattiamo, c’è tempo per rimontare, il campionato è lungo”. “Mexes? Non ha dato un pugno. Era un contrasto, una marcatura. Di questi falli ce ne saranno mille dentro l’area. E’ un colpo sulla schiena, non un pugno. Se volete dire che è un pugno, dite che è un pugno. Forse è anche più grave la trattenuta”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.