Filippo Mammì - 7 agosto 2014


Roma: arrestata Sylvie Lubamba per uso indebito di bancomat

Roma: arrestata ex soubrette Lubamba per uso indebito di bancomat

Roma: arrestata ex soubrette Lubamba per uso indebito di bancomat

La show girl Sylvie Lubamba, nota al grande pubblico per essere stata valletta di Piero Chiambretti nel programma televisivo Markette, è stata arrestata a Roma dalla polizia a causa di un’ordinanza per l’esecuzione di un cumulo di pene per il reato, ripetuto, di uso indebito di bancomat e carte di credito. Secondo le accuse, la donna si approfittava degli uomini facoltosi che frequentava per sottrarre loro, in modo fraudolento, i bancomat e prelevare una cospicua liquidità dai loro conti bancari. Infatti, la Lubamba era stata già a giudizio, insieme alla madre e alla sorella, per utilizzo abusivo di carte di credito (una volta a Rimini per un conto d’albergo da 8.000 euro ed anche a Firenze) e nel 2010 era stata condannata dal tribunale di Firenze a 2 anni e 2 mesi di carcere. La sentenza era stata poi confermata il 1 agosto 2014 dalla Corte d’appello di Milano che ha condannato definitivamente la donna per il cumulo di pene: in tutto, dovrà scontare 3 anni e 9 mesi per i reati che le vengono contestati. Sylvie risultava irreperibile da giorni ed è stata bloccata dalla polizia dopo serrate ricerche in tutta Italia: avendo appurato che la donna si trovava a Roma per alcuni impegni di lavoro ed alloggiava in un albergo nei pressi di Castro Pretorio, gli agenti di Milano hanno avvisato i colleghi romani per eseguire immediatamente l’arresto. Con uno stratagemma, la polizia ha contattato telefonicamente la Lubamba dicendole di presentarsi presso gli uffici del commissariato con la scusa di integrare una denuncia per un furto di bagagli sporto da lei stessa nei giorni scorsi.

Anche se titubante, la donna si è comunque presentata ed è stata subito posta agli arresti. Adesso si trova nel carcere di Regina Coeli. Quarantadue anni, di origini congolesi ma cresciuta a Firenze dagli anni ’70, Sylvie si era già fatta notare agli inizi degli anni ’90, quando aveva vinto il titolo di miss Toscana ed aveva partecipato a Miss Italia 1992 (prima ragazza di colore in concorso, fu poi eliminata per aver posato in alcune foto senza veli) ed aveva ritrovato la fama con Markette. Ma risulta comunque che abbia svolto anche il lavoro di accompagnatrice: tra il 2004 e il 2005 e tra il 2008 e 2009 aveva commesso i reati contestatele, a danno dei facoltosi amanti.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.