Alessia Onorati - 1 settembre 2014


Apple parlerà anche nelle lingue madri siciliano e napoletano

Apple parlerà anche nelle lingue madri siciliano e napoletano

Apple parlerà anche nelle lingue madri siciliano e napoletano

Un connubio tra tradizione e innovazione quello adottato dalla Apple che farà molto piacere ai cultori dei dialetti italiani. La Apple, rinomata per le sue ricerche e innovazioni nel campo della tecnologia informatica ha adottato due lingue madri d’eccezione facenti parti del variegato multiculturalismo italiano: il dialetto siciliano e quello napoletano. Il nuovo sistema operativo OSX Yosemite infatti è stato aggiornato anche per permettere di impostare il napoletano ed il siciliano quali lingue principali, dopo che l’Unesco ha conferito ai due dialetti italiani lo status di “lingua madre”. E siccome la letteratura italiana nasce ben prima del fiorentino dantesco alla corte di Federico II di Svevia nella prolifera “scuola siciliana”, la Apple ha voluto omaggiare questa preziosa lingua inserendola nelle impostazioni del sistema operativo insieme al napoletano. La nuova versione ufficiale del sistema Apple verrà inaugurato nel prossimo autunno anche se nella versione beta pubblica è possibile già cimentarsi con il cambio di lingua incorrendo nelle due lingue new entry. Per sperimentare tale novità è necessario accedere alle preferenze di sistema e selezionare tra “Lingua e Zona” il “sicilianu” o “napoletano” per rendersi subito conto del cambiamento, anche perché il sistema già in grado di riconoscere le due lingue dialettali nel caso nascessero app in entrambi gli idiomi. Per tradurre le app sarà dunque necessario impostare il siciliano o il napoletano come lingua principale del proprio sistema operativo affinché il proprio dispositivo parli e traduca il tutto nelle due lingue, vive e vegete a quanto pare, a discapito di altri dialetti considerati in via di estinzione.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.