Alessia Onorati - 4 settembre 2014


Greenpeace, la campagna per salvare l’Artico diventa virale

Greenpeace, la campagna per salvare l'Artico diventa virale

Greenpeace, la campagna per salvare l’Artico diventa virale

Greenpeace è nota per le sue campagne a difesa dei patrimoni naturali della Terra e anche stavolta ce la sta mettendo tutta per salvaguardare l’ambiente.  Già attiva da tempo per la problematica dello scioglimento dei ghiacciai nell’Artico, Greenpeace ha dunque lanciato una campagna molto originale che è diventata subito virale sui principali social network. L’idea è quella di mettersi su un’ altura e fotografarsi con un cartello che ricordi di salvare l’Artico. Ovviamente gli utenti si sono sbizzarriti nel fotografarsi nei più variegati luoghi, tenendo sempre presente però lo spirito della campagna che intende attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla grande problematica dello scioglimento dei ghiacciai nell’Artico e i gravi disagi ambientali che ne derivano. Eppure da quanto scaturito dal sondaggio realizzato dalla società canadese Riwi per Greenpeace, il 74% degli intervistati si dichiara favorevole alla realizzazione di una zona protetta nelle acque internazionali che circondano il Polo Nord, sintomo che l’attenzione e la sensibilità nei riguardi dell‘ambiente sta mutando. “Oggi i nostri governanti ricevono un forte segnale: la volontà della gente di difendere l’Artico è sempre più forte e non può più essere ignorata – spiega Kumi Naidoo, direttore esecutivo di Greenpeace International –  I nostri leader ora hanno sia il mandato che la possibilità di agire per la salvezza del clima e la salvaguardia dell’Artico. Il mondo sta guardando e chiede di intervenire”. Dunque c’è grande attesa per una risposta in tal senso da parte dei potenti del mondo, mentre continua ad impazzare la campagna salva-Artico che ha completamente contagiato gli utenti di tutto il globo.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.