Filippo Mammì - 2 settembre 2014


Veneto: trasportavano clandestini, decine di tassisti nei guai

Veneto: trasportavano clandestini, decine di tassisti nei guai

Veneto: trasportavano clandestini, decine di tassisti nei guai

Avevano creato una vera e propria rete di accompagnatori di clandestini verso il Nord Europa: per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina sono stati arrestati in Germania decine di tassisti e conducenti di auto a noleggio, tra cui cinque veneti. Con le loro vetture e/o pulmini avrebbero accompagnato oltre confine centinaia di orientali che avrebbero pagato per l’intero tragitto; i primi arresti sono stati effettuati l’anno scorso, ma la faccenda è uscita fuori in queste ultime settimane con l’arresto del noleggiatore Alessio Tavecchio, 45 anni, di Pianezze (Vicenza), fermato dalla polizia tedesca mentre trasportava 10 profughi siriani. Le manette sono scattate anche per Giancarlo Flaminio, 72 anni, di Grisignano di Zocco (Vicenza), Marco Santi, 51, e Fabio Forin, 30 anni, entrambi di Padova, bloccati a Rosenheim mentre viaggiavano con 25 siriani. Il consolato italiano di Monaco di Baviera ha confermato che sono molti i veneti, ed anche altri italiani, coinvolti in questo genere di viaggi: “Non è obbligatorio conoscere l‘identità di chi portiamo – ha spiegato Pierpaolo Campagnolo, presidente della Cooperativa Tassisti Vicentini – molti dei profughi che si sono allontanati da Vicenza li abbiamo trasportati noi. Quando il cliente è rispettabile e paga, nessuna legge ci impone di chiedergli chi è e perchè viaggia. Lo stesso discorso vale per il conducente di auto a noleggio”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.