Giovanna Di Grazia - 30 ottobre 2014


Spezie e aromi: 16 ricerche attestano che fanno bene alla salute

Spezie e aromi: 16 ricerche attestano che fanno bene alla salute

Johanna Dwyer docente di medicina alla Tufts University School of Medicine ha pubblicato sulla rivista Nutrition Today sedici ricerche che attestano come erbe mediterranee e aromi esotici facciano bene sia all’organismo che alla forma fisica. Per esempio, si noti come l’aglio sia un prezioso alleato del sistema cardiovascolare, un anticoagulante e funga da antibiotico naturale in quanto rafforza le difese immunitarie dell’organismo, aiutandolo ad allontanare batteri, virus, parassiti e funghi e come agisca, contrastandolo, sul processo di invecchiamento dei tessuti, con una azione antiossidante. “L’uso delle erbe – spiega il docente – può aiutare a ridurre il consumo di sale, l’introito calorico e grasso, ridurre le infiammazioni, migliorare la salute cardiocircolatoria oltre che rendere i menù più saporiti e profumati”. Una spezia essenziale per il nostro benessere e sempre più presente e gradita in tavola è il peperoncino, di tutti i tipi di provenienza, che contiene la capsaicina, sostanza che interrompe la segnalazione del dolore. I ricercatori della California, hanno provato a bloccare le vie di segnalazione biochimica del dolore nell’organismo, in questo caso sperimentando con dei topi, e hanno scoperto come si può in realtà addirittura allungare la vita. Si è riusciti a notare come fermando il TrpV1, il recettore del dolore i topi vivessero di più e come fossero protetti dal tumore e grazie ad un metabolismo più efficente fossero più sani. Ciò che i ricercatori credono è che il dolore non sia solo un sintomo o una conseguenza della malattia, ma possa essere la causa e in ogni caso contribuisca al danneggiamento delle cellule e dei tessuti.

La capsaicina usata come rimedio medico per le neuriti, può quindi essere assunto per prevenire le malattie del nostro metabolismo. Anche la cannella ha un suo ruolo importante, in quanto è stato dimostrato che aiuti a regolare la percentuale di zuccheri nel sangue e quindi possa essere un aiuto per iperglicemici e diabetici e come sia un efficace antisettico e un disinfettante. La ricerca ha evidenziato come chi usi a tavola le spezie con regolarità, consumi molto meno sale circa 966 mg meno al giorno e come le spezie come l’origano e il basilico diano un senso immediato di sazietà e quindi usandoli nei piatti di ogni giorno si allontana sempre più la voglia di cibi più grassi.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.