Tommaso Napoli - 15 ottobre 2014


Saviano, anche ‘ZeroZeroZero’ diventa una serie tv

Saviano, anche 'ZeroZeroZero' diventa una serie tv

Dopo il successo di ‘Gomorra – La serie’, un altro romanzo di Roberto Saviano si appresta a diventare una serie tv; stiamo parlando del bestseller uscito nel 2013, ‘ZeroZeroZero’. Verrà prodotto nuovamente da Cattleya in collaborazione con l’emittente francese, Canal +. Alla regia non poteva mancare Stefano Sollima, già regista di Gomorra e del prossimo Gomorra 2. Otto puntate da 50 minuti ciascuna, da girare completamente in lingua inglese, per entrare nel mondo della cocaina. “Scriverlo – spiega lo scrittore sulla sua fanpage facebook – è stata una battaglia. Raccogliere e raccontare storie incredibili sul potere del narcotraffico e dimostrare che appartengono al mondo in cui viviamo tutti, e non a luoghi lontani da noi, è stata la vera sfida. #ZeroZeroZero in un anno e mezzo è stato pubblicato in moltissimi paesi e non avrei mai immaginato di vederlo in testa alle classifiche in Spagna, Germania e Brasile. Incredibilmente poi il maggior successo lo ha avuto in Messico, che nel libro occupa una parte preponderante. Grazie ai lettori che prendono tempo per entrare nelle storie e renderle proprie. Grazie ai lettori che decidono di dare spazio, approfondire, uscire dal libro con strumenti per affrontare la realtà in altro modo. Grazie ai miei lettori che hanno reso possibile che #ZeroZeroZero, un libro sul potere del narcotraffico, su come le banche siano irrorate dai narcoeuro, divenisse il libro italiano più venduto del 2013. Da oggi, con l’edizione economica, è come se fosse uscito una seconda volta. Spero di ricevere ancora le vostre opinioni che per me sono preziose. Che per il mio lavoro sono fondamentali”.

Intanto ZeroZeroZero uscirà anche in Francia
“Le Nouvel Observateur – dichiara Saviano – ha in copertina la mia intervista con Francois Armanet, in occasione dell’uscita di #ZeroZeroZero (Gallimard) in Francia il 16 ottobre. Con questa copertina veicola un messaggio semplice ma fondamentale: il traffico di cocaina riguarda tutti, inutile nascondere la testa sotto la sabbia. Spero di riuscire ad accendere il dibattito in Francia sul potere del narcotraffico, potere che ovunque è sottovalutato e che chiunque crede lontano da sé”.

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. CAROLUS 15 ottobre 2014 at 09:51 -

    Saviano, perchè non vai a lavorare ?

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.