Tommaso Napoli - 1 novembre 2014


Navetta spaziale SpaceShipTwo precipita, muore il pilota

Navetta spaziale SpaceShipTwo precipita, muore il pilota

La navetta spaziale SpaceShipTwo che dalla prossima primavera avrebbe dovuto portare turisti in giro per lo spazio, è precipitata nel deserto del Mojave lo scorso venerdì durante un volo di prova. Morto uno dei due piloti mentre l’altro ha riportato gravi lesioni, riuscitosi a salvare grazie al paracadute di salvataggio. La navetta in questione era della compagnia Virgin Galactic, società di turismo spaziale creata dall’imprenditore Richard Branson e promossa negli ultimi anni come alternativa ai programmi governativi costosi. E’ il secondo incidente in una settimana per la Virgin Galactic. Martedì scorso infatti, un razzo senza equipaggio lanciato dalla ‘Orbital Sciences Corporation’ di Dulles, in Virginia, che trasportava merci verso la Stazione Spaziale Internazionale, è esploso 15 secondi dopo il lancio. “E’ quello che accade per qualsiasi nuova tecnologia, soprattutto quando si tratta di volo – ha dichiarato Michael Blades, l’aerospaziale della difesa senior analyst di Frost & Sullivan – Si fanno dei test ma possono fallire, è normale, ma non solo quello che è successo potrebbe accadere di nuovo”.

La Virgin Galactic ha già ricevuto oltre 700 prenotazioni per un costo di biglietto di 250mila dollari. Tra gli aspiranti astronauti troviamo celebrità come Leonardo DiCaprio, Justin Bieber e Angelina Jolie. Durante lo schianto nel deserto di SpaceShipTwo, in volo vi era un’altra navetta, WhiteKnightTwo, riuscita ad atterrare senza alcun problema. Patricia Hynes, direttore del Consorzio Spazio di Grant (New Messico), che organizza un simposio annuale per persone del settore spaziale commerciale, ha dichiarato che questo tipo di incidenti aiutano le persone a capire il motivo per cui tali viaggi non sono mai stati fatto prima”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.