Domenico Sisti - 24 novembre 2014


Serie B: Carpi e Spezia pareggi in extremis, Catania-Latina 1-0

Serie B: Carpi e Spezia pareggi in extremis, Catania-Latina 1-0

L’Ottantacinquesimo derby tra Perugia e Ternana si apre con il secondo goal in campionato per Parigini, che di testa batte Brignoli su un cross dalla destra di Del Prete. Segna il più giovane in campo, che prende di sorpresa la Ternana. Ma Bojinov, secondo goal anche per lui nel torneo, pareggia subito: fa fatto tutto da solo, dopo un primo tiro, raccoglie il rimpallo e la piazza con un tiro. Segue un calcio di rigore per il Perugia: Meccariello sembra non toccare ma Parigini cade ed è rigore. Falcinelli, perugino doc, segna il vantaggio. Esultanza esagerata (scavalca con il busto la rete di metallo) e cartellino rosso per lui. Con una azione individuale straordinaria, Falletti riesce a sfondare il muro del Perugia: scarta tutti i giocatori e trova un angolo impossibile dove metterla dentro. 2 a 2. Tutta la panchina della Ternana ha abbracciato l’autore del pareggio Cesar Faletti. Perugia e Ternana chiudono sul 2-2.

Vicenza 1 Cittadella 1. Partita sbloccata dal Cittadella con Minesso, che di testa mette l’1 a 0 , dopo un sombrero di Coralli su Bremec. Dominio Cittadella nel primo tempo. Al 34esimo, Cinelli si procura un calcio di rigore per il Vicenza: Cocco dà il pareggio alla formazione di casa. Il Cittadella chiude in nove con le espulsioni di Barreca (al 68′) e Sgrigna (80′).

Brescia 3 Carpi 3. Buon Brescia nel primo tempo. Al 32esimo calcio di rigore per il Brescia per trattenuta su Caracciolo. Vantaggio per il Brescia, che batte Gabriel. Al 37, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Bianco, che ha trovato impreparata la difesa del Brescia, Gagliolo di testa schiaccia in porta dove non può arrivare Minelli e pareggia per il Carpi (4° goal in stagione per lui). Al 61esimo, rigore per il Brescia e doppia espulsione per il Carpi: Suagher che ha causato il rigore per doppia ammonizione (la prima l’aveva presa per proteste nel primo rigore) e Bianco per proteste. Caracciolo fa 2 a 1. Al 33esimo altro rigore per il Brescia: l’airone Caracciolo fa tripletta. Al 42esimo Inglese del Carpi di testa fa 3 a 2. Rigore al 46esimo per il Carpi: Inglese pareggia la partita: sua la doppietta e 3 a 3. Finisce in pareggio. Il Carpi chiude in 9, in un partita con 4 rigori, due espulsioni. Non ci crede Castori, che ottiene la prima posizione in classifica.

Pro Vercelli 2 Entella 0. Con un gran tiro di Scavone in area dopo un calcio d’angolo di Scaglia la Pro Vercelli va in vantaggio. Al ventesimo della ripresa, raddoppio con il numero 10 Gianni Fabiano, che avanza fino alla porta, butta un’occhiata al centro dove c’è Marchi, ma poi fa tutto da solo e la mette dentro (è il suo primo goal in stagione).

La Spezia 1 Bologna 1. Una particolarità della gara, è che è l’unica sfida tra allenatori stranieri della serie b. La cronaca: reti bianche nel primo tempo. Ma al primo minuto del secondo tempo, Cacia, con un tunnel a Piccolo, e un pallone a Chicchizzola, sblocca la partita. Al 48 punizione per La Spezia, va Brezovec, colpo di testa e goal di Felice Piccolo. 1 a 1. Pareggia, lui che aveva subito il tunnel di Cacia in occasione del primo goal.

Bari 2 Trapani 1. Gomis protagonista nel primo tempo con tanti interventi decisivi. Più Bari che Trapani. Vantaggio per il Bari che arriva al 32esimo, con Galano con un diagonale batte Gomis. Nella ripresa, fallo di mano di Francesco Lo Bue che in scivolata tocca con sul sinistro di Sciaudone: calcio di rigore per il Bari al 20esimo, e raddoppio per i pugliesi con Caputo. Al 35esimo rigore per il Trapani: Mancosu batte Dommarumma che tocca ma non riesce a respingere (nono centro in campionato per il centravanti). Al 37esimo grande occasione per Mancosu, con una conclusione, ma para Donnarumma. Al 49 goal annullato al Trapani su un fallo su Donnarumma, che da un cross dalla sinistra di Nadarevic, ma Barillà oscacola Donnarumma. L’arbitro Aureliano dice fallo in attacco. Decisione giusta. Prima vittoria di Nicola sulla panchina del Bari.

Virtus Lanciano 1 Crotone 1. Stefano Ferrario, porta in vantaggio la Virtus di testa su calcio d’angolo dello sloveno Bacinovic. Su calcio d’angolo battuto da Ciano, al 36esimo sempre del primo tempo, il Crotone perviene al pareggio, con un autogol del difensore danese della Virtus Troest.

Modena 2 Pescara 0. Da segnalare nel primo tempo l’espulsione al 42′ di Lazzari del Pescara. Il Modena ci prova quindi con più insistenza nel secondo tempo sfruttando l’uomo in più. La svolta al 75esimo: altra espulsione per gli ospiti con Zuparic reo di un contatto in area, e rigore per il Modena. Goal di Granoche su rigore. Espluso anche Pucino che tenta di riprendere la palla portata in mano dopo il goal di un giocatore del Modena. Espulso anche Rubin del Modena. La gara si gioca da questo momento in otto contro dieci. Al 36esimo raddoppio del Modena con ancora El Diablo Granoche. Il numero 32 sfrutta un crosso e di pancia la mette dopo un tocco di Grillo del Pescara.

Avellino 0 Varese 0. Da segnalare il salvataggio di Rea per il Varese al 16esimo della ripresa. Il difensore Luca Bittante degli irpini al 22esimo con un tiro esalta Bastianoni. Occasione ancora per l’Avellino, con un palo di Arrighini al 40esimo che salva Bastianoni.

Catania 1 Latina 0. Il Catania con un gol di Calaiò al 10′ del primo tempo batte il Latina e sale a 19 punti in classifica. Per gli etnei è la quinta vittoria in campionato.

La quindicesima giornata di serie B si era aperta venerdì con il Frosinone che in casa ha battuto con il punteggio di 5 a 1 il Livorno.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.