Filippo Mammì - 10 novembre 2014


Wes Anderson e il suo nuovo film ispirato a Vittorio De Sica

Wes Anderson e il suo nuovo film ispirato a Vittorio De Sica

Il film è ancora in fase di preparazione e non si sa nulla neppure della trama, ma una cosa è certa: nella prossima pellicola di Wes Anderson ci sarà posto per il cinema italiano. Precisamente, per Vittorio De Sica. Eh sì, uno dei più grandi registi di casa nostra ha seriamente affascinato uno dei più talentuosi registi d’oltreoceano, che ha voluto prendere spunto dal film “L’oro di Napoli”, girato da De Sica nel 1954, per la realizzazione del suo prossimo lavoro. Anderson ha visionato l’opera di De Sica solo recentemente e, secondo le sue parole, ne sarebbe rimasto letteralmente folgorato. Facendo un rapido calcolo, quindi, il suo prossimo film dovrebbe essere a struttura episodica come lo era quello di De Sica, cinque episodi che raccontavano l’anima napoletana attraverso variegati personaggi. Ma non sarebbe questa l’unica novità dell’imminente progetto di Anderson: il regista de “I Tenenbaum” e “Le avventure acquatiche di Steve Zissou” starebbe pensando di riutilizzare la tecnica dello stop motion, già praticata nel suo precedente lavoro, “Fantastic Mr. Fox”. Una tecnica che ha già permesso una valvola di sfogo senza limiti alla sua creatività. Lo stop motion, in italiano “passo uno”, è una tecnica un tempo molto usata nel cinema, soprattutto quando era l’unico modo per realizzare effetti speciali, basti pensare a “King Kong” del 1933, primo film in cui compariva il mitico scimmione. Poi si è trasformata in una tecnica poetica, resa fantastica e romantica da Tim Burton con film come “Nightmare before Christmas” (1994) e “La sposa cadavere” (2007). Essa consiste nell’impressionare un fotogramma al secondo, invece dei soliti ventiquattro, e poi di rimontare il tutto dando l’impressione di mobilità. Anderson aveva annunciato una nuova fatica in un’intervista di qualche mese fa, quando rivelò di stare lavorando, insieme al fido collaboratore Roman Coppola, ad un progetto “vagamente d’avanguardia” e di stare valutando le possibili aspettative: “Sarà un film in cui tante cose succedono tutte insieme. Proverò a stuzzicarvi così” aveva detto.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.