Tommaso Napoli - 24 gennaio 2015


“Cinquanta sfumature di grigio”, Dakota Johnson: “Posso fare tutto”

"Cinquanta sfumature di grigio", Dakota Johnson: "Posso fare tutto"

Il prossimo 12 febbraio 2015 l’attrice Dakota Johnson sarà al cinema da protagonista con “Cinquanta sfumature di grigio”, film che si propone a diventare la pellicola più hot dell’anno. Trasposizione cinematografica del romanzo omonimo del 2011, scritto da E. L. James, vede alla regia Sam Taylor-Johnson e attore protagonista maschile Jamie Dornan. Figlia dell’attrice Melanie Griffith, la Johnson è al suo primo importante ruolo che potrebbe consacrarla come nuova stella di Hollywood. Recentemente ha dichiarato che il suo segreto è che non prova vergogna, «non ho nessun problema, io posso fare qualsiasi cosa. Leggendo il libro – spiega l’attrice – la mia curiosità, più che alle scene di sesso andava alla storia d’amore, al modo in cui ognuno dei due scopre gradualmente l’altro. Ciascuna di noi, in fondo, desidera essere Ana, la ragazza normale che conquista un uomo così difficile e accetta il tipo di relazione che lo rende felice, e se questo include il sadomaso perché no». Nel film la bellissima Dakota Johnson interpreta l’ingenua e graziosa studentessa ventunenne Anastasia Steele che innamoratasi del bello e dannato giovane miliardario Christian Grey, farà di tutto per averlo. Sam Taylor-Johnson, regista della pellicola spiega che le scene più spinte sono state girate con un tocco di raffinatezza e assicura che più che altro saranno i dettagli a fare da protagonisti: «carne, dita, pelle, occhi, sguardi. Se si vede il sesso vero, che fine fa il mistero? Se ne vedrà molto, ma non dev’essere tutto esplicitato per forza». C’è una scena del romanzo, molto discussa, che la regista ha preferito non rappresentare nel film, ovvero quella in cui Christian Grey toglie l’assorbente interno di Anastasia Steele, prima di fare l’amore con lei. In merito la Taylor-Johnson ha dichiarato: «Non è stata inserita nel film. Non ne abbiamo nemmeno mai parlato. Il cinema è un medium profondamente diverso dalla letteratura, nel libro quella scena poteva essere rappresentata in modo letterale; il film invece non ne ha bisogno». Due giorni dopo la data di uscita italiana sarà la volta degli Stati Uniti che, viste le scene esplicite di sesso, hanno deciso di vietare la pellicola ai minori di 17 anni.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.