Tommaso Napoli - 23 gennaio 2015


Telefonini tradizionali, un italiano su 5 li preferisce agli Smartphone

Telefonini tradizionali, un italiano su 5 li preferisce agli Smartphone

Chi pensava che i telefonini di ultima generazione, ovvero gli Smartphone, fossero l’oggetto del desiderio di tutti gli italiani, dovrà ricredersi. Secondo un’indagine realizzata da Demoskopea per Facile.it, un italiano su cinque (20,5%) preferisce un cellulare di vecchio stampo, non cedendo quindi al fascino del touch screen. Chi invece non riesce a fare a meno degli Smartphone sono le donne: solo il 24,2% di loro detiene ancora un telefonino con i tasti. Ma quanto spende in media al mese di ricarica un italiano? La ricerca ha stabilito che il 67 per cento degli intervistati non va oltre i 15 euro, e il 33,2% non supera il pagamento di 9-10 euro. C’è anche chi riesce a mantenere il proprio telefonino con meno di 8 euro al mese (16,6 per cento). Dall’indagine viene fuori anche che il popolo italiano non è per nulla favorevole a stipulare un contratto: solo l’11% è in possesso di una scheda con contratto, mentre l’89% si tiene alla larga preferendo una scheda ricaricabile.

Secondo il Direttore BU Utilities e Telefonia di Facile.it, Paolo Rohr, tanti fattori hanno contribuito a fare in modo che le spese per un telefono cellulare in Italia diminuissero. «Da un lato – spiega Rohr – la forte concorrenza e la riduzione delle tariffe offerte sul mercato che, è bene ricordarlo, in un tempo relativamente breve si sono ridotte di quasi il 20 per centro», mentre dall’altro «la diffusione sempre più massiccia di strumenti di messaggistica gratuita. Dall’indagine è emerso, ad esempio, che quasi il 58% degli intervistati usa abitualmente Whatsapp, con evidenti vantaggi sulle spese».

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.