Tommaso Napoli - 6 marzo 2015


Google lancia la sfida ad Apple sul terreno degli smartwatch

Google lancia la sfida ad Apple sul terreno degli smartwatch

Il 9 marzo prossimo sarà un gran giorno per l’azienda di Cupertino, Apple che finalmente dopo tanto chiacchiericcio rilascerà sul mercato i suoi primi smartwatch. A quanto pare però Google, l’altro colosso tecnologico statunitense, non starebbe a guardare e sarebbe al lavoro per sviluppare una app che riesca a rendere gli orologi da polso intelligenti. Ovviamente il tutto con il sistema operativo di casa Mountain View, Android Wear già presente nel Moto 360 di Motorola e nei G Watch di LG. Uno stratagemma per portare alle stelle la vendita degli smartwatch Android già presenti sul mercato a discapito degli Iwatch. Ma Tim Cook, amministratore delegato di Apple, ha già mosso uno scacco promettendo che gli orologi di casa Cupertino saranno compatibili anche con gli iPhone. E intanto trapelano alcune indiscrezioni su quello che si appresta ad essere il nuovo oggetto innovativo come fu anni fa per l’ingresso nel mercato degli smartphone: si potrà scegliere fra tre modelli diversi: lo Sport, l’Edition e il Watch. La loro differenza va trovata tutta nel materiale utilizzato: alluminio, acciaio e oro; ma anche per i cinturini che saranno in gomma e in pelle, e le dimensioni: una da 38mm per donna e una da 42 per uomo. Per quanto riguarda il prezzo, dovrebbe variare da 350 fino a 2000 euro. La versione più economica sarà quella Sport mentre il Watch in oro avrà un costo al momento accessibile solo ai pochi che se lo potranno permettere.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.