Tommaso Napoli - 2 marzo 2015


Incidenti in montagna, bilancio 5 morti: tre italiani e due tedeschi

Incidenti in montagna, bilancio 5 morti: tre italiani e due tedeschi

Domenica a dir poco tragica per le montagne innevate ed in particolare per le Alpi: valanghe e incidenti con un bilancio finale di cinque morti e tre feriti. A perdere la vita tre italiani e due tedeschi: in Alto Adige hanno perso la vita due tedeschi, marito e moglie, dopo essere precipitati per almeno cento metri, si ipotizza a causa del ghiaccio; si trovavano in zona Lago di Vernago, provincia di Bolzano. Sulle Alpi in provincia di Belluno, una coppia è scivolata in un canalone finendo in un torrente ghiacciato. Lui è morto, la donna ha riportato ferite ma è viva. Un altro incidente è avvenuto sulle montagne di Lecco, dove un anziano di 71 anni è morto dopo un volo di quindici metri nella zona Campo de’ Boi. E ancora, a causa di un incidente avvenuto in Veneto, zona Cortina, si contano due feriti in gravi condizioni (due volontari del soccorso alpini, entrambi di anni 30, sarebbero in condizioni disperate) e uno sciatore che ha perso la vita; secondo le ricostruzioni, quattro sciatori sarebbero stati travolti da una slavina che si è portata avanti per 150 metri sul Monte Cristallino. Una di quelle Domeniche che mai dovrebbero arrivare e che forse è meglio dimenticare il prima possibile, si chiude con un altro tragico incidente: un piccolo aereo privato è precipitato sul Monte Casale, sopra Comano Terme, pilotato da un imprenditore 65enne che ha riportato delle ferite ma non sarebbe in pericolo di vita; arrivati i soccorsi è stato trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.