Filippo Mammì - 6 marzo 2015


Meteo, gravi disagi nel Centro Nord: tre morti in Toscana, Marche e Lombardia

Meteo, gravi disagi nel Centro Nord: tre morti in Toscana, Marche e Lombardia

Come previsto, il maltempo si è abbattuto con forza su tutta Italia dopo qualche giorno di tregua e belle giornate: l’inverno è tornato di prepotenza con piogge, raffiche di vento e cali delle temperature un po’ ovunque. Ma i danni maggiori si sono avuti in Toscana, dove purtroppo è stata registrata anche una vittima a causa del maltempo. Un automobilista quarantenne ha perso la vita nel comune di Borgo a Mozzano (Lu), in località Diecimo, per via di un masso staccatosi dalla parete sovrastante la strada che l’uomo stava percorrendo con la sua Ford Focus, la quale è stata completamente travolta. Illesa la donna che viaggiava con lui. La provincia di Lucca è al momento quella più colpita dal maltempo tra le province toscane, con forti venti oltre i 100 chilometri orari lungo tutto il litorale della Versilia, tra Forte dei Marmi e Viareggio; a Ponte a Moriano (Lu), due donne, un’insegnante e una bidella, sono rimaste gravemente ferite per il crollo parziale del tetto della palestra della scuola elementare dove lavoravano, a causa del vento forte. Un’altra morte è avvenuta a Urbino, nella zona dei collegi universitari: una donna, Rita Buccarini, 49 anni, è rimasta schiacciata da un albero sdradicatosi a causa delle fortissime raffiche di vento. La Buccarini, che lavorava come donna delle pulizie, è stata investita dal tronco appena scesa alla fermata dell’autobus per andare a lavorare. Inutili i soccorsi tempestivi, è morta poco dopo l’arrivo in ospedale. Lascia il marito e due figli. C’è stato inoltre un terzo morto in Lombardia, a Buscate (Mi): Luigi Merlotti, 76 anni, stava andando con la sua bicicletta verso il vicino centro di Cuggiono quando, a causa delle terribili folate di vento nella zona, ha perso il controllo del veicolo andando a sbattere violentemente contro un furgone che passava in quel momento. Per lui non c’è stato nulla da fare. Forti disagi sono stati registrati anche nel Lazio, con piogge intense e nevicate soprattutto nel viterbese e la provincia di Roma, e in Campania, dove una frana ha fatto spaventare l’intero quartiere di Chiaia a Napoli; un muro di contenimento in tufo, a causa del maltempo, ha ceduto due notti fa in via Croce Rossa, seppellendo con fango e detriti almeno otto automobili, ma non si sono avuti, per fortuna, feriti.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.