Tommaso Napoli - 27 marzo 2015


New York, crollano due edifici dopo un’esplosione a Manhattan

New York, crollano due edifici dopo un'esplosione a Manhattan

Almeno 19 persone sono rimaste ferite giovedì pomeriggio dopo un’esplosione che ha causato il crollo di due edifici a New York City, nell’East Village di Manhattan. Almeno 200 i vigili del fuoco che sono intervenuti per domare l’incendio che ha colpito quattro palazzine sulla Second Avenue nell’East Seventh Street vicino la New York University e Washington Square Park. Il sindaco della grande mela, Bill de Blasio ha riferito ai media che ci sono state segnalazioni di persone scomparse, ma ha osservato che la situazione è sotto controllo. L’esplosione ha innescato un incendio in un edificio che ospitava un ristorante di sushi; l’incendio si è poi diffuso rapidamente vero gli edifici adiacenti, le cause sono ancora sconosciute ma si pensa ad una fuga di gas. Le telefonate di segnalazione dell’incendio sono arrivate intorno alle 15:17 ora locale; i servizi di emergenza sono arrivati sul posto in circa tre minuti. I funzionari sono preoccupati al momento della qualità dell’aria della zona colpita, e hanno consigliato ai residenti di tenere le finestre chiuse. Due persone risulterebbero scomparse; di loro ancora nessuna traccia negli edifici coinvolti. L’incendio si è verificato a distanza di poco più di un anno da un’altra esplosione per fuga di gas in un edificio dell’East Harlem che è costato la vita a otto persone.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.