Valentina Giannettoni - 14 aprile 2015


Juventus, Allegri: “Prossimo match contro il Monaco molto difficile”

Juventus, Allegri: "Prossimo match contro il Monaco molto difficile"

“Noi vogliamo passare il turno, l’importante è non prendere gol in trasferta; possiamo passare anche senza dare spettacolo, l’importante è non perdere”, ha detto Massimiliano Allegri in occasione della conferenza stampa di ieri, prima della gara di oggi in Champions League con il Monaco. I bianconeri oggi a Torino giocheranno l’andata dei quarti di finale di Champions; hanno il pronostico a loro favore, ma guai a sottovalutare la squadra monegasca, ottima soprattutto nell’imbastire contropiede in velocità. La Juventus vuole raggiungere la semifinale, che manca in casa bianconera dal 2003, quando arrivò in finale perdendo poi con il Milan. Sempre Allegri sul Monaco ha aggiunto: “Il Monaco ha meritato il passaggio del turno, è la miglior difesa di Francia e i loro risultati non sono frutto di un caso. Sono molto organizzati in tutti i ruoli, inoltre hanno un allenatore, Jardim, che è molto preparato e furbo. Per passare il turno dobbiamo fare due ottime gare. Abbiamo recuperato sia Tevez che Buffon, Pirlo è recuperato ma è stato fermo 45 giorni e deciderò se farlo giocare, Barzagli sta bene, ma ha subito un’affaticamento muscolare e anche per lui deciderò se farlo giocare o meno”. Allegri svelerà la formazione nella mattinata di oggi. L’unico assente sicuro sarà Pogba: per lui non ci sono speranze nemmeno per la gara di ritorno, eventualmente si potrebbe vedere per la possibile semifinale. Dall’altra parte ha voluto dire anche la sua l’allenatore Jardim: “La Juventus è favorita per la sua qualità e per la sua esperienza”.

La squadra monegasca è la vera rivelazione di questa competizione, ha dominato nel suo girone, e sempre l’allenatore Jardim ha detto: “Giocheremo come sempre, rispettiamo la Juventus. Noi applichiamo un calcio organizzato che coinvolge l’intero collettivo in entrambe le fasi. Ogni giocatore ha il proprio ruolo, sia quando abbiamo noi il pallone che quando lo ha l’avversario. Come gioco, somigliamo molto alla Juventus, soprattutto nel recupero del pallone”. La squadra monegasca durante gli ottavi ha eliminato l’Arsenal imponendosi con un 3-1 in casa della squadra inglese, poi al ritorno sono riusciti a passare con molto fatica, e l’Arsenal si è imposto per 2-0. La Juventus dunque dovrà stare molta attenta e non dovrà sottovalutare l’avversario.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.