Valentina Giannettoni - 21 aprile 2015


Juventus: in vista del ritorno con il Monaco si riprova la difesa a tre

Juventus: in vista del ritorno con il Monaco si riprova la difesa a tre

Il prossimo mercoledì la Juventus giocherà il ritorno dei quarti di finale di Champions League con il Monaco allo stadio Louis II. I bianconeri hanno l’occasione di entrare a far parte delle quattro squadre più forti del Vecchio Continente. La Juventus non approda in semifinale dalla stagione 2003/2004, quando riuscì a vincere in casa del Barcellona con una rete segnata ai tempi supplementari da Zalayeta. L’1-0 maturato dalla squadra nella gara di ritorno le fa avere un discreto vantaggio sulla squadra monegasca, ma guai a pensare di aver già la semifinale in tasca, dato che c’è da considerare la cabala che, di certo, non aiuta i bianconeri; la Juventus infatti in quattro occasioni su otto è stata eliminata quando aveva a suo favore l’1-0 casalingo. Da ricordare sempre altri precedenti che vedevano la Juventus vincere all’andata, per poi essere eliminata al ritorno: semifinali di Coppa dei Campioni 1977-1978 (Juventus-Bruges 1-0, Bruges Juventus 2-0 dts), sedicesimi di Coppa dei Campioni 1978-1979 (Juventus-Rangers 1-0, Rangers-Juventus 2-0) e ottavi di finale di Coppa Uefa 1999-2000 (Juventus-Celta 1-0, Celta-Juventus 0-4). La Juve si è qualificata 31 volte su 39 in competizioni UEFA dopo aver vinto l’andata in casa. Insomma, i bianconeri sono chiamati a sfatare la maledizione del 1-0. Contro il Monaco vedremo la Juve in campo con un 3-5-2, questo modulo garantisce compattezza dietro, ma diventa letale nelle ripartenze. La tattica ideale da adottare contro il Monaco, che tende molto spesso a scoprirsi e soprattutto non riesce a gestire i propri ritmi e quindi garantire un proprio gioco, potrebbe essere quella bianconera per vincere. La Juve dovrebbe fare a meno di Vidal; nel caso dovesse mancare il cileno, giocherebbero insieme a Pirlo Marchisio e Pereyra. Il Monaco, in vista della partita contro i campioni d’Italia, non applica il turn over in occasione della partita di campionato contro Rennes, che in caso di vittoria gli avrebbe consentito il sorpasso sul Marsiglia: niente da fare, arriva un magro 1-1. C’è qualche dubbio sulla formazione, si cercherà di recuperare fino all’ultimo Toulalan, in attacco dovrebbe giocare invece Dimitar Berbatov, e in alternativa dovrebbe giocare Martial. La squadra monegasca è chiamata a ripetere la prestazione dell’Emirates Stadium per ribaltare il risultato.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.