Tommaso Napoli - 2 agosto 2015


Il Cai contro il reality ‘Monte Bianco’ di Rai2: “Stiamo rasentando la follia”

Il Cai contro il reality 'Monte Bianco' di Rai2: "Stiamo rasentando la follia"

Duro attacco da parte del Cai, Club alpino italiano, che si scaglia contro ‘Monte Bianco’, il nuovo reality di Rai2, che in questi giorni viene girato a Courmayeur, un comune italiano di 2.837 abitanti dell’alta Valdigne, in Valle d’Aosta. «La montagna non può essere palcoscenico per fare audience», queste le parole pronunciate dall’associazione. Il programma, condotto da Caterina Balivo, consiste in delle sfide alpiniste da parte di alcuni personaggi vip, affiancati per sicurezza da guide alpine. Secondo il Cai di Piemonte e Valle d’Aosta, la montagna dovrebbe essere usata solo per «informare sul rispetto ambientale per salvare il salvabile e non per farne un ulteriore palcoscenico al fine di fare ‘audience’». «Dalle isole più sperdute – tiene a sottolineare la Commissione interregionale tutela ambiente montano – ora si vuole portare in scena sul Monte Bianco le star per farne uno spettacolo televisivo?». «Si spera che qualcuno nel palinsesto prenda coscienza ravvedendosi in tempo di ciò che si stava pensando di fare per non deturpare il paesaggio con un altro reality di sopravvivenza tipo ‘L’Isola dei famosi’ o uno di esplorazione alla ‘Pechino Express’». «Ci pare anche un po’ azzardato che si prestino a condurre dei vip per permettere loro degli show in alta quota, perché pur essendo un corpo professionale a disposizione di chi pratica l’alpinismo serio, mai si rovinerebbero l’immagine per condurre dei neofiti a giocherellare sui ghiacciai. Per questo vi consiglieremo di usare fotomontaggi o finti ghiacciai e lasciare la vera montagna dove si trova. Speriamo vivamente che si arresti in tempo anche il progetto di chi ha avuto questa malsana pensata», si augurano infine dal Cai.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.