Tommaso Napoli - 3 settembre 2015


Marijuana chimica alterata con additivi, è allarme: 120 ricoverati a New York

La marijuana chimica che sta terrorizzando gli abitanti newyorkesi: alterata con additivi, ha provocato 120 ricoveri per overdose in una sola settimana

Marijuana chimica alterata con additivi, è allarme: 120 ricoverati a New York

A New York almeno 120 persone sono state ricoverate per aver fatto uso di un’erba alterata con additivi e dal costo veramente basso: 4 dollari. Si tratta di un ganja “truccata” con composti chimici che provocano effetti di intossicazione, aggressività, effetti che in alcuni casi possono provocare danni permanenti anche se si è fatto uso per una sola volta. Tra le strade della Grande Mela viene chiamata in gergo K2 o Spice, ma non si tratta di una novità, è già da tempo che a New York se ne fa uso. Nell’ultima estate ha però raggiunto picchi vertiginosi tanto da far scattare l’allarme dalle autorità che nelle ultime settimane hanno ricevuto moltissime chiamate. Il motivo per cui la droga si stia diffondendo sempre di più, ha spiegato la polizia newyorkese, è il basso costo, inoltre assicura potenza ed imprevedibilità. Gli additivi chimici e le sostanze utilizzate per alterare la marijuana annullano l’effetto sedativo del principio attivo di marijuana e hashish, il Thc. Chiunque l’abbia provata assicura che ci si sente quasi di impazzire ma con una potenza incredibile. Secondo il capo del New York Police Department, William Bratton bisognerebbe parlare di «marijuana a mano armata» che solo nel giro di una settimana ha messo al tappeto con ricovero per overdose, 120 persone. Lo spaccio con maggior consumo risulta essere “East Harlem” dove una busta con cui si ricavano una quindicina di canne, costa solo 3-5 dollari. Un’enorme differenza se si pensa che il presso di un’equivalente quantità di marijuana senza alterazioni si aggira tra i 200 e 400 dollari. Secondo il racconto di un’uomo che ne ha fatto uso, K2 alza molto la temperatura del corpo, «e d’estate chi la assume rischia di rimanere stecchito come una mosca».

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.