Redazione - 21 marzo 2016


L’Associazione Costruttori Edili Napoli presenta Nagorà: il blog della Napoli che cambia

Combattere il degrado della città attraverso un’agorà virtuale: questo è l’obiettivo primario di Nagorà. La nuova iniziativa editoriale online promossa dall’ACEN è incentrata sul recupero di Napoli e della Città Metropolitana dal punto di vista dell’urbanistica e dello sviluppo architettonico. Con il confronto e la partecipazione di una pluralità di soggetti si intende unire le migliori menti al fine di rendere possibile l’ideazione di progetti per Napoli, che risultino efficaci e indirizzati al recupero e riqualificazione della città

L’Associazione Costruttori Edili Napoli presenta Nagorà: il blog della Napoli che cambia

Napoli, 21 marzo 2016 – Nagorà è un nuovo blog che nasce dall’iniziativa dell’ACEN di Francesco Tuccillo. La piattaforma telematica, come si può intuire dal nome stesso, vuole essere una sorta di “agorà virtuale”, dove far vivere il dibattito dedicato al tema dello sviluppo urbanistico e architettonico, con lo scopo di individuare proposte, idee news per Napoli per combattere il degrado, che affligge diverse aree della metropoli, così da restituire alla città il suo antico prestigio.

Nagorà, quindi, si propone come luogo di partecipazione e condivisione, offrendo alle molteplici voci della città – imprenditori, professionisti, architetti, studenti, giovani, intellettuali – uno spazio virtuale per raccogliere punti di vista e far nascere dal confronto le linee guida di una nuova strategia per il capoluogo partenopeo; una pluralità di prospettive dalla quale, ci si augura, si possano trarre fuori proposte per un futuro migliore. Su Nagorà trovano spazio editoriali, monografie fotografiche d’autore, segnalazioni di opere architettoniche in tutto il mondo; in altre parole, qualunque contributo possa fornire interessanti spunti per dibattiti e discussioni sul tema dell’urbanistica nel capoluogo partenopeo

Come ha sottolineato Antonello Perillo, Caporedattore Centrale del TGR Campania, la forza di Nagorà sta nel suo essere tutt’altro che l’ennesimo polo autoreferenziale rappresentativo solo di una parte del tessuto sociale di Napoli; al contrario, al pari di una piazza virtuale, consentirà a tutti i Napoletani di partecipare attivamente al miglioramento della propria città attraverso critiche costruttive, suggerimenti, spunti di riflessione e idee. La scelta di puntare sui new media, in questo senso, rappresenta un chiaro segnale di svolta rispetto a una visione ormai superata della società: oggi il cambiamento viene dal basso e chiama tutti i cittadini alle proprie responsabilità nei confronti del luogo in cui essi vivono.

Da non trascurare poi l’importanza che tale iniziativa editoriale va a rivestire anche nella lotta alla criminalità organizzata, come sottolinea il direttore de “Il Mattino” Alessandro Barbano: la riqualificazione urbanistica di Napoli giocherebbe infatti un ruolo strategico di assoluto rilievo nel contrasto alla camorra, contribuendo a elevare il tasso di legalità, bellezza e armonia all’interno del tessuto cittadino; valori, questi, che vanno a collocarsi in contrapposizione al degrado e all’abbandono su cui la malavita costruisce da sempre le proprie fortune.

Sull’importanza della condivisione delle idee mediante lo strumento della rete, invece, è focalizzato l’intervento di Ottavio Ragone, Caporedattore Repubblica Napoli, che sottolinea quanto la comunicazione sia uno strumento strategicamente rilevante per avvicinare il mondo degli imprenditori a quello dei cittadini, creando un connubio vincente che dal confronto porti a risultati importanti per il futuro della città.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.