Redazione - 9 maggio 2016


Caso Nogarin, Di Battista: “Siamo stati noi ad accendere i riflettori sulla vicenda”

«Il Movimento non attende la sentenza di terzo grado come fanno gli altri. Siamo stati noi che abbiamo acceso i riflettori sulla vicenda, con la richiesta di concordato preventivo». «Io sono molto fiducioso, non ci sono problemi», queste le parole di Di Battista in merito all’inchiesta a Livorno

Caso Nogarin, Di Battista: "Siamo stati noi ad accendere i riflettori sulla vicenda"

Il deputato del Movimento 5 Stelle, Alessandro Di Battista, in merito all’inchiesta a Livorno in cui è coinvolto il sindaco pentastellato Filippo Nogarin si è detto molto fiducioso: «Aspettiamo di vedere le carte, perché sull’avviso di garanzia per ora non c’è scritto molto: potrebbe essere un atto dovuto. Se invece non dovesse esserlo e ci dovessero essere ‘condotte’, diciamo così, contrarie al Movimento 5 Stelle o alla legge, allora il sindaco Nogarin ne trarrà le conseguenze. Però vediamo, io sono molto fiducioso, non ci sono problemi». In caso di responsabilità Nogarin si dimetterà? «Certo – risponde Di Battista – lo ha detto anche lui del resto. Non è che il Movimento attende la sentenza di terzo grado come fanno gli altri. Però ripeto, vediamo, perché siamo stati noi che abbiamo acceso i riflettori sulla vicenda, con la richiesta di concordato preventivo. In un certo senso siamo stati i primi che hanno permesso di mettere mano a questa azienda che ha 42 milioni di euro di debiti per colpa dei sindacati e del Pd». Nogarin a SkyTg24: «Quello che avevo da dire l’ho detto, sono stato chiaro, non ho altro da aggiungere. Sono assolutamente sereno. Sono io che ho portato i libri in tribunale, sono gli altri che non devono essere sereni».

Roberto Fico: «Pd nonostante le numerose condanne e arresti non fa nulla e parla del M5S»
«Il sindaco di Lodi del Pd in cella che continua a gestire il comune. Soru che dopo la condanna a 3 anni per evasione fiscale continua ad essere parlamentare Europeo. E il Pd nonostante le numerose condanne e arresti non fa nulla e parla del M5S, che non ha né condannati e arrestati. E oltretutto Nogarin ha già dichiarato che nell’eventualità di responsabilità personali anche nelle indagini preliminari è pronto a dimettersi», è quanto replicato dal componente del direttorio M5S Roberto Fico su Facebook agli attacchi del Pd.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.