Redazione - 10 giugno 2016


Renzi fischiato sugli 80 euro all’assemblea di Confcommercio. M5S: “Censurato dal Tg1”

Durante l’assemblea di Confcommercio critiche e fischi per il premier in merito agli “80 euro”. «Ne ho presi dal primo giorno e continuerò a prenderli, mettendo la faccia ovunque», risponde Renzi. M5S su Twitter: «Il video dei fischi a Renzi è stato censurato dal Tg1, ma è stato visto da un milione di persone su Facebook»

Renzi fischiato sugli 80 euro all'assemblea di Confcommercio. M5S: "Censurato dal Tg1"

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi durante l’assemblea di Confcommercio è stato duramente criticato e fischiato quando si è toccato il tema degli ormai famosi 80 euro. In un’intervista al ‘Corriere della Sera’ il premier ha detto: «Io ne ho presi dal primo giorno e continuerò a prenderli, mettendo la faccia ovunque». «Non mi fa paura chi fa politica contro qualcuno. Se c’è una novità che ho portato, fin dall’inizio del travagliato rapporto con Berlusconi, è stata quella di fare politica per un’idea e non contro un nemico. Io penso che gli italiani siano molto maturi, più dei politici e più dei raffinati commentatori». Sulla “sconfitta” alle elezioni amministrative Renzi ha dichiarato: «Ho legato la mia permanenza al governo all’approvazione delle riforme nel referendum di ottobre e mi hanno accusato di aver personalizzato. Adesso gli stessi vorrebbero legare il governo al voto di alcune realtà municipali? Ma non scherziamo. Nessun Paese del mondo civile fa così. Si rassegnino: le elezioni amministrative sono un passaggio locale. Andremo avanti con il cambiamento. E ci sarà spazio per ridurre le tasse».

Ballottaggi a Roma e Milano
«E’ ovvio – ha detto il premier – che preferisco che vinca. È ovvio anche che il Pd deve affrontare un problema interno perché non è possibile continuare con un gruppo dirigente che tira e altri che tutti i giorni lavorano per dividere. Adesso lavoriamo sui ballottaggi, poi discuteremo». Sul Pd: «Ogni giorno ho cercato di mediare, di discutere, di tenere buoni tutti. Dobbiamo cambiare di più, non di meno. Il problema non riguarda solo la minoranza. Ma il modo con il quale vogliamo usare questi diciotto mesi che ci separano dal congresso. Vorrei che ci occupassimo del futuro del Paese, non del futuro dei parlamentari».

Quello di Pierluigi Bersani di non mettere i banchetti per il Sì al referendum alle Feste dell’Unità, «è un atteggiamento che non capisco e mi colpisce molto». «Io dovrei vergognarmi delle cose fatte? Le feste dell’Unità sono le feste del Pd. Non le feste di una corrente minoritaria del Pd. Se ci togliamo la politica, cosa rimane?».

M5S: «Fischi censurati dal Tg1»
Il Movimento 5 Stelle attacca su Twitter: «Il video dei fischi a Renzi nel corso dell’assemblea di Confcommercio di giovedì è stato censurato dal Tg1, ma è stato visto da un milione di persone su Facebook».

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.