Anna Porcari - 22 luglio 2016


Attacco a Monaco, sparatoria in un centro commerciale: 10 morti e 27 feriti

Si è scatenata una sparatoria nel centro commerciale “Olympia” a Monaco di Baviera. Le forze dell’ordine non hanno ancora confermato feriti o morti, ma il bilancio è destinato a salire. I killer sono 3: uno si è sparato alla testa dopo la strage, gli altri due sono in fuga. La Farnesina ha suggerito agli italiani a Monaco di rimanere in casa

Attacco a Monaco, sparatoria al centro commerciale: 9 morti ma bilancio destinato a salire

«Diversi morti e feriti». È quello che il portavoce della polizia bavarese ha affermato durante il pomeriggio del 22 luglio, quando nel centro commerciale “Olympia” nel quartiere Moosach, a Monaco di Baviera, si è scatenato un conflitto a fuoco. La cittadina tedesca, durante il tardo pomeriggio, ha dovuto gestire una sparatoria in uno dei centri commerciali più frequentati della città, nei pressi dell’ex villaggio olimpico, ma i primi dettagli vengono diffusi solo dai media locali: il conflitto sarebbe cominciato in un fast food, secondo un giornalista della “Br” si tratta di un McDonald’s. Entrati nel fast food, gli assalitori avrebbero cominciato a prendere di mira i bambini, questo come riportato da un testimone oculare, come citato dalla “Cnn”. Stando ai primi bilanci della polizia, i morti sarebbero destinati ad aumentare col passare delle ore. Pare che ad aprire il fuoco sia stato un commando formato da tre persone, di cui uno era tedesco. La polizia ha chiesto ai cittadini di evitare la zona in cui si è svolta la sparatoria e tramite il social Twitter spiegano: «La situazione è ancora poco chiara», mentre continuano le operazioni della polizia. Le forze dell’ordine hanno chiesto l’intervento dell’antiterrorismo.

I killer sono scappati
Tuttavia, le forze dell’ordine, hanno comunicato al momento di non avere indicazioni relativa a una matrice islamica ma, nei primi minuti dopo l’attentato, hanno voluto diffondere un comunicato tramite una portavoce della polizia che tuttavia non ha voluto confermare se ci fossero morti o feriti, affermando che comunque si tratta «di qualcosa di molto grave». Un testimone, parlando in diretta durante un servizio di “Sky News”, ha raccontato a riguardo dell’assalitore: «L’ho visto entrare in una stazione in metro, ma non ho una sua descrizione. La polizia lo sta cercando». Secondo le prime informazioni, sarebbero 3 gli attentatori che hanno agito utilizzando fucili: uno dei presunti attentatori si è poi sparato alla testa. Inoltre, sull’emittente televisiva “N24”, è stato mostrato un video in cui un cittadino, da uno degli edifici che affianca il centro commerciale, comincia ad insultare uno dei terroristi in tedesco. L’attentatore ha cominciato a rispondergli, in dialetto bavarese. L’attentatore dice di essere stato in cura, l’abitante lo insulta dicendogli che quello è il luogo dove dovrebbe stare, «in cura psichiatrica». Ma La tv “n24”, ha anche parlato di una seconda sparatoria nella Karlsplatz di Monaco, chiamata anche Stachus, nel centro della città, ma i vigili del fuoco smentiscono.

L’allarme della sparatoria è scattato attorno alle ore 18 e per precauzione la metropolitana è stata completamente bloccata in tutta la città fino a sera inoltrata: la zona della sparatoria rimane transennata. Sul posto ci sono diversi elicotteri della polizia, ed è in corso un vasto intervento di polizia attorno all’edificio. Per ogni evenienza la Farnesina che ha attivato l’unità di crisi, ed ha invitato gli italiani a rimanere in casa durante le prossime ore, tuttavia i social hanno già attivato i “Safety Check”, per informare amici e parenti di star bene.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.