Redazione - 28 luglio 2016


Mercato immobiliare a Catania: positivo, ma non troppo

Mercato immobiliare a Catania: positivo, ma non troppo

Il mercato immobiliare in Italia viene stimato in crescita nel 2018, per cui, secondo questo trend, chi vende dovrà soffrire ancora per due anni. Chi invece deve acquistare è bene che si sbrighi e lo faccia ora che i prezzi sono ancora favorevoli, magari approfittando di un mutuo inpdap (approfondimenti su http://www.spaziomutui.com/libro/mutui-inpdap.htm), qualora possa fruirne, o delle formule di leasing, prestiti Inpdap, o di altre formule di mutuo. A Catania, per esempio, si è respirata una certa aria di ripresa, ma niente festeggiamenti, non è tutto oro quello che luccica. La città siciliana, infatti, ha registrato una minima ripresa nel mese di giugno rispetto a maggio. Infatti, a maggio, il costo al metro quadro di un immobile residenziale era stato registrato sui 1.508 euro di media. A giugno il costo era di 1.511 euro al metro quadro. Ecco che pensare a una, seppur minima, ripresa, viene spontaneo. Eppure non è così perché purtroppo questi dati vanno contestualizzati per comprenderne meglio la portata e allora la prospettiva cambia radicalmente.

Infatti nel mese di giugno dello scorso anno, quindi del 2015, il costo medio al metro quadro per un immobile residenziale di Catania era stato di 1.558 euro, ecco che si ravvisa subito un calo del ben 3,01% in un anno. Un crollo che se non guardato in prospettiva, passerebbe inosservato ma che messo in fila al suo posto da una chiara sensazione di non ripresa. Solo a luglio di due anni fa il costo medio era di 1.670 euro al metro quadro, cosa che denota un deciso crollo del costo degli immobili catanesi.

Una vera manna per chi ha intenzione di acquistare, soprattutto in virtù del fatto che i prezzi sembrerebbero destinati a salire e che quindi, volendo, potrà rivendere a un prezzo maggiore di quanto abbia speso per l’acquisto.

Chi deve vendere, invece, dovrebbe avere pazienza per concludere un buon affare ma se dovesse avere necessità di cedere l’immobile, magari per problemi economici o semplicemente per non pagare ulteriori tasse, non avrà altra scelta che cercare di vendere al prezzo più utile possibile, consapevole del fatto che comunque non sarà una compravendita vantaggiosa per lui.

Un po’ meglio le case sul mare, quelle prettamente vacanziere, specialmente di nuova costruzione che stanno contribuendo a mantenere a galla il comparto immobiliare.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.