Redazione - 27 ottobre 2016


Salute: una casa pulita può ridurre gli allergeni e limitare le reazioni allergiche

Vivere in una casa pulita significa anche poter evitare alcune delle reazioni allergiche più pericolose, riducendo la presenza degli allergeni. Una casa che si rispetti deve sempre brillare ed essere pulita a fondo, perché vivere in un ambiente sporco significa rovinare un momento fondamentale per il nostro relax

Salute: una casa pulita può ridurre gli allergeni e limitare le reazioni allergiche

Il focolare domestico è indubbiamente il luogo in cui ci sentiamo più protetti e all’interno del quale ci rifugiamo dopo una giornata trascorsa fra lavoro e stress dovuto alle piccole e grandi cose della nostra quotidianità. Per questo motivo, una casa che si rispetti deve sempre brillare ed essere pulita a fondo, perché vivere in un ambiente sporco significa rovinare un momento fondamentale per il nostro relax. Inoltre, vivere in una casa pulita significa anche poter evitare alcune delle reazioni allergiche più pericolose, riducendo la presenza degli allergeni. Vediamo dunque come limitare le allergie con la pulizia in casa. Attenzione all’invasione dei pollini: sono davvero numerose le persone allergiche ai pollini di diverse piante: se anche voi fate parte di questa vasta schiera, dovrete necessariamente porre grande attenzione alla pulizia dei vostri ambienti domestici, soprattutto in primavera. Come risolvere una volta per tutte il problema dell’invasione dei pollini delle piante? Con un buon aspirapolvere, realizzato con una tecnologia specifica per aspirare, contenere ed isolare allergeni molto sfuggenti e volatili come appunto il polline. Nello specifico, assicuratevi che il vostro elettrodomestico sia equipaggiato con un filtro HEPA.

Pulire i tappeti per sfuggire ad acari e peli
Siete allergici agli acari oppure ai tremendi peli degli animali domestici? Allora i tappeti rappresentano il pericolo numero uno, in quanto tendono spesso a diventare la casa di questi fastidiosissimi allergeni. Da questo punto di vista, noi consigliamo di scoprire come pulire i tappeti leggendo articoli informativi come quello pubblicato da DonnaD.it: al suo interno troverete diversi consigli utili per liberare i vostri tappeti dagli acari della polvere o dai peli, senza per questo rovinare le loro preziosissime trame e tessuti.

Pulire la casa con prodotti naturali
Spesso pulire la casa per liberarsi dagli allergeni è un’operazione che porta più conseguenze negative che positive. Il motivo? Le sostanze chimiche contenute all’interno dei detersivi industriali, che possono entrare in circolo attraverso la pelle oppure venir inalate inavvertitamente, possono scatenare reazioni allergiche molto pericolose. Per questo motivo, il nostro consiglio è di pulire la casa adottando i detersivi naturali ed ipoallergenici come soluzione definitiva. Come ad esempio il bicarbonato, il sapone di Marsiglia e persino il succo di limone.

Ultimo consiglio: pulite a fondo la cucina
I germi ed i batteri più insidiosi non provengono da fuori, ma nidificano all’interno della cucina, soprattutto se avete il pessimo vizio di lasciare fuori gli alimenti, o di conservarli in frigorifero anche dopo averli aperti. Per questi motivi, ponete sempre grandissima attenzione quando pulite la cucina, e dedicate almeno un’ora alla pulizia dell’interno del frigo, compreso il filtro del sistema di drenaggio.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.