Redazione - 9 dicembre 2016


Psicologia 2.0: oggi la scienza del comportamento si studia online

Psicologia 2.0: oggi la scienza del comportamento si studia online

Studiare psicologia per intraprendere una professione ricca di soddisfazioni e per aiutare l’umanità a districarsi in una società sempre più complessa, stressante e fonte di problemi? Una scelta particolarmente azzeccata, considerando anche il fatto che, da oggi, potrete studiarla semplicemente collegandovi ad Internet dal vostro computer o Tablet. Nell’era della digitalizzazione dei processi, infatti, anche la psicologia ha potuto usufruire degli strumenti didattici più moderni e all’avanguardia, rendendo il conseguimento di questo titolo di studio più semplice rispetto al passato, e soprattutto molto più divertente.

Studiare psicologia online? Ecco perché
Perché mai dovreste scegliere di studiare psicologia online? I motivi, così come i meccanismi del nostro cervello, sono numerosi e tutti altrettanto affascinanti. Iscrivendovi ad un ateneo telematico come l’università Niccolò Cusano che vi consente di frequentare la sua facoltà di psicologia a Catania sia online che in aula potete non solo ottenere la laurea di base triennale ma anche proseguire puoi con la preziosa magistrale in scienze psicologiche. Inoltre, potrete farlo quando vi viene più comodo, dato che le lezioni (trasmesse in streaming) vengono registrate e depositate nella piattaforma di e-learning dell’ateneo e dunque rimangono fruibili in qualsiasi orario desideriate. Ma non si tratta solo di una questione di mera comodità: le università online, infatti, permettono agli studenti di godere anche dell’appoggio di un tutor, così da venir guidati nel modo migliore alla scoperta di questa nuova realtà tecnologica.

Studiare psicologia apre al mondo del lavoro
Al di là dei grandissimi vantaggi regalati dagli atenei telematici, va comunque specificato che i corsi di studio in psicologia aprono – anzi, spalancano – anche le porte del mercato del lavoro. Sono infatti numerosi gli sbocchi occupazionali concessi da una laurea in questo corso di studi, come ad esempio la possibilità di aprire uno studio privato per accogliere clienti di qualsiasi tipo, e per risolvere quei problemi che ne limitano le capacità e le potenzialità. Ma le opportunità per i neo-laureati in psicologia non si esauriscono certo qui: conseguendo questo titolo di studio, infatti, potrete anche trovare lavoro presso enti pubblici, come ad esempio nel caso degli sportelli di supporto ai giovani presenti, per legge, in tutte le scuole italiane.

Gli sbocchi lavorativi per chi studia psicologia
I campi di cui si occupa la psicologia sono talmente vasti che è davvero impossibile fornirne una lista completa in poche righe. Tuttavia, esse basteranno per darvene un assaggio. Uno psicologo, infatti, può trovare lavoro nel campo dell’immigrazione presso le diverse cooperative sociali, occupandosi dello sbarco e delle gravi problematiche dei migranti. Oppure potrebbe trovare un impiego nel settore della pedagogia, avendo a che fare con bambini vittime di violenze e abusi, o appoggiandoli in tribunale e verificando l’affidabilità delle famiglie adottive. Infine, potreste lavorare nel campo dello sport, supportando gli atleti e aiutandoli ad affrontare una professione che richiede spesso numerosi sacrifici ed enormi carichi di stress.

Leggi anche:

  • Nessun articolo simile

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.