David+di+Donatello%3A+un+trionfo+per+%26%238220%3BAnime+nere%26%238221%3B+di+Munzi
cataniaverait
/2015/06/david-di-donatello-trionfo-completo-per-anime-nere/amp/
Categories: CinemaPrima Pagina

David di Donatello: un trionfo per “Anime nere” di Munzi

Published by
Filippo Mammì

Alla cerimonia per la consegna dei David di Donatello 2015 ha sbancato il piccolo film “Anime nere” di Francesco Munzi, prima pellicola che scandaglia l’antropologia della ndrangheta, il quale si è portato a casa ben nove statuette: migliori film, regia, canzone originale, produttore, fonico di presa diretta, fotografia, montaggio, sceneggiatura e musiche. Un en plein che ha furoreggiato nonostante la presenza di Quentin Tarantino, che si è lanciato in uno dei suoi soliti monologhi; a seguire, “Il giovane favoloso” di Mario Martone ha guadagnato cinque premi: miglior attore protagonista, andato ad Elio Germano, e migliori trucco, acconciature, scenografia e costumi. Poi è stata la volta di “Mia madre” di Nanni Moretti, che ha vinto due statuette per le migliori attrice protagonista e non protagonista, andate a Margherita Buy e Giulia Lazzarini. La commedia “Noi e la Giulia” di Eduardo De Leo ha guadagnato il David per il miglior attore non protagonista, andato a Carlo Buccirosso, e il David Giovani. Condotta da Tullio Solenghi, la serata è stata caratterizzata dalle uscite di Tarantino, che vinse due David rispettivamente per “Pulp Fiction” e “Django Unchained”, che ha così definito il suo stile: “Una combinazione malsana di violenza terribile, sangue e comicità. Ci vuole questo per creare un film alla Tarantino, io fondo appunto queste tre cose”. Il regista ha inoltre annunciato una collaborazione con Ennio Morricone per la colonna sonora del suo prossimo film. Altri premi sono andati a “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores (migliori effetti speciali), “Se Dio vuole” di Edoardo Falcone (miglior regista esordiente), “Belluscone, una storia siciliana” di Franco Maresco (miglior documentario) e a “Birdman” di Alejandro Gonzales (miglior film straniero).

Filippo Mammì

Sono giornalista professionista da due anni, ho 35 anni e sono di Reggio Calabria. Dopo un diploma in maturità classica e una laurea presso il DAMS dell'Unical (Università della Calabria) ho passato quasi dieci anni della mia vita a Roma, lavorando prima nel mondo del cinema (mansioni varie, niente di che!); in seguito, mi sono avvicinato al giornalismo (mia seconda passione dopo il cinema) frequentando il master di primo livello di Giornalismo presso la Lumsa, abilitativo all'esame da professionista presso l'ODG. Possiedo un blog su un sito locale e collaboro, oltre che con Cataniavera.it e Newspage.it, anche con Litalianews.it

Recent Posts

Dormi con un sonnambulo? Ecco cosa fare per non metterlo in pericolo ed aiutarlo

Cosa fare se scopri che dormi assieme ad una persona che soffre di sonnambulismo? Ecco…

4 mesi ago

Poco tempo e zero idee per cena? Questa ricetta è pronta in pochi minuti ed è anche light

Scopri una ricetta pronta in pochi minuti, semplice, leggera e deliziosa. Se ti manca il…

4 mesi ago

Carlo Conti, lo sgambetto inaspettato del collega: la sua reazione è epica

Carlo Conti ha rivelato un dettaglio inedito sulla propria carriera ed ha ammesso di aver…

4 mesi ago

Paolo Villaggio, dopo la sua morte spunta la clamorosa verità: ecco di cosa soffriva l’attore

Un attore che ha fatto la storia della commedia italiana e non solo: ora, dopo…

4 mesi ago

Risparmiare tanti soldi divertendosi: questa nuova idea fa innamorare tutti

Volete risparmiare davvero tanti soldi divertendovi? Ecco la nuova idea che farà innamorare davvero tutti:…

4 mesi ago

Se noti questo piccolo insetto in casa, non sottovalutarlo: la salute è in pericolo

In tutte le case può capitare che siano presenti insetti, ma la presenza di un…

4 mesi ago