Tommaso Napoli - 10 maggio 2011


Apple batte Google grazie all’iPad e all’iPhone

Apple batte Google grazie all'iPad e all'iPhone

Apple batte Google grazie all’iPad e all’iPhone.

Apple batte Google nella gara dei brand grazie all’iPad e all’iPhone. Google battuto da Apple? Ebbene sì, quello che qualche anno sembrava impossibile è divenuto realtà. L’annuncio arriva dal ‘BrandZ Global Top 100’ del 2011: Apple vale ad oggi 153,3 miliardi di dollari contro i 111 miliardi di dollari di Google. Stiamo parlando ovviamente di brand: il brand google ha subito una perdita del 2% rispetto al 2010, mentre si registra da parte del brand Apple una crescita dell’84%. A detta degli esperti gran parte del merito di questa valutazione per Apple spetta all’iPad e all’iPhone che sono dunque i portanti di questa incredibile crescita che ha portato il marchio della Casa di Cupertino a superare colui che sembrava inarrivabile, ovvero il colosso Google. Apple è quindi da oggi il più prezioso a livello mondiale. L’indice BrandZ e’ stilato sulla base di diversi fattori, fra questi una stima sugli effetti del marchio sul fatturato, la valutazione di asset immateriali, il calcolo dell’influenza sui consumatori e una stima del potenziale di crescita. La prima edizione del BrandZ Global Top 100 risale a 6 anni fa; da allora il marchio di Steve Jobs e soci non ha fatto altro che crescere con una sontuosa avanza pari a oltre l’850% rispetto agli esordi del contest; Google è stato naturalmente fin da subito ai primi posti, aggiudicandosi le ultime 4 edizioni del BrandZ 100 di Millward Brown. Ma andiamo a stilare la classifica dei primi dieci posti: dopo Google al terzo posto si è classificato Ibm con 100,85 miliardi di dollari di valore, Microsoft è al quinto posto (78,24 miliardi), AT&T al sesto (69,916 miliardi) mentre China Mobile è al nono (57,326 miliardi). McDonald’s invece si e’ piazzato al quarto posto con 81 miliardi di dollari, mentre Coca-Cola è scesa al sesto con 73,75 miliardi; in discesa libera anche Marlboro all’ottavo posto (67,522 miliardi) e General Eletric (50,318 miliardi) che si è piazza al decimo posto.

Nella top 100 anche due marchi italiani: Telecom Italia, che debutta nella lista al settantacinquesimo posto con un valore di 11,609 miliardi di dollari, e Tim che guadagna 5 posizioni e si piazza al novantacinquesimo posto con 8,838 miliardi di dollari.

Leggi anche:

3 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.