Mirko La Rocca - 25 maggio 2011


G8 internet: Privacy, diritto d’autore e neutralità della Rete

G8 internet: Privacy, diritto d'autore e neutralità della Rete

CATANIA, 25 Maggio 2011 – Ieri è stato dato il via al primo G8 di Internet fortemente voluto dal presidente Sarkozy. L’evento è stato inaugurato con un lungo discorso del presidente della Francia che ha dichiarato: “Non voglio cercare di controllare la Rete, ma piuttosto aprire un dialogo proficuo tra governi e gli attori di Internet”. Pare però alla fine dei conti che i suoi intenti erano ben altri. Come avevano previsto con una certa preoccupazione molti analisti, la volontà di Nicolas Sarkozy è quella di regolamentare il mondo della rete con paletti ben precisi. Il presidente francese ha insistito sulla necessità di una nuova governance mondiale della Rete. Continua affermando che il mondo di internet va in qualche mondo regolamentato e il suo concetto di controllo si basa su tre principi ben precisi.

In primo luogo che i Governi sono i legittimi guardiani della società, inoltre che la totale trasparenza deve essere bilanciata dalla libertà individuale e infine che sia necessario impedire che il mondo di internet diventi un universo parallelo fuori dalle leggi e dalla morale.

A sostenere le tesi di Sarkozy vi era il Ministro frencese dell’Economia, Christine Lagarde, che ha dichiarato: “L’obiettivo di questo forum è far emergere le preoccupazioni di tutti. Io credo che tra Lady Gaga e Skype debba esserci un compromesso affinché i creatori e gli inventori mantengano un diritto alla remunerazione”.

A storcere un pò il muso è stato Eric Schmidt, presidente di Google, che sostiene che la tecnologia si evolve in continuazione e giornalmente ed è impensabile voler controllare la sua espansione. Si rischierebbe solo di bloccare questo processo evolutivo naturale.

A quanto pare il primo G8 riguardante la rete telematica è stato molto accesso e sarà molto discusso in questi giorni. Oggi ci sarà l’ultima giornata dove interverranno altri Big.

Leggi anche:

2 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. cameradossi 25 maggio 2011 at 14:03 -

    mi sa che hai ragione, non credo comunque che sarà poi così facile visto quello che dice il presidente di google

  2. maurizio 25 maggio 2011 at 12:35 -

    mi sa che vuole lasciarlo in mano alla cricca.

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.