Mirko La Rocca - 23 maggio 2011


Playstation Network: Sony risolve alcuni problemi, ma ne nascono altri

Playstation Network: Sony risolve alcuni problemi, ma ne nascono altri

CATANIA, 23 Maggio 2011 – Da circa una settimana Playstation Network è tornato online. Per Sony non è stato semplice, e non lo è tutt’ora, arginare gli attacchi dei cracker al server avvenuti dallo scorso 19 Aprile. Dopo aver sistemato alcune aspetti relativi a questi attacchi, ne sono subito nati altri. A causa dello smarrimento di password, Sony ha dovuto riavviare parecchi server.

Chiunque accedesse al sito web per reimpostare la password del PlayStation Network e fosse a conoscenza dell’e-mail di un utente e della sua data di nascita, poteva cambiare facilmente la parola necessaria per l’accesso e appropriarsi, così, indebitamente di un account. Sony non aveva considerato questo problema ma ha dovuto porvi rimedio non appena gli è stato segnalato, vista la gravità della cosa.

Nel mezzo della settimana, come vi avevamo già accennato nei nostri articoli, si è verificato un nuovo exploit e sono stati violati ancora altri account. Il colosso nipponico non ha potuto far altro che rimettere offline i suoi server per evitare altri danni agli utenti. Dopo si è affacciato un altro problema.

Il sito web thailandese di Sony era stato scambiato con un una pagina di phishing in cui si cercava di convincere un utente ad inserire informazioni personali, anche relative ai dati delle carte di credito. L’ISP So-Net Entertainmentè stato poi violato e sono stati rubati circa 1.225 dollari di credito. Cifra di poco conto per loro, ma comunque un’altra sconfitta per Sony.

Il PlayStation Network non è stato ancora riportato online in Giappone perché il governo locale chiede più garanzie sulla sicurezza. Momento difficile per l’azienda, che deve trovare al più presto un modo per mettere al sicuro il suo network per il gaming online.

Mirko La Rocca

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.